breaking news

10/02/2021 12:38

L'Orange si ripete dopo Nizza: tutto facile con l'Ossi, la squadra di Patanè va in doppia cifra

Dopo la trasferta vittoriosa a Nizza, i ragazzi di Patanè mettono in carniere la terza vittoria consecutiva. Al Pala Errebi San Quirico va in scena il recupero dell’ottava giornata contro la formazione sarda dell’Ossi. Febbraio sarà un mese decisivo con tante partite ancora da disputare: una buona occasione per migliorare la classifica e per portarsi avanti. 


LA CRONACA - E che ci sia grinta da vendere lo si vede subito in campo, Celentano e compagni pressano alto e in poco più di un minuto e mezzo prima Cannella, e poi Morellato, indirizzano il match. L’Ossi con il talento brasiliano Feliciano Wendel accorcia le distanze, ma poi su tocco di mano in area di Trentadue, l’arbitro assegna un rigore che Celentano trasforma con una sassata sotto la traversa. 


La partita è incanalata, gli attacchi dei sardi sono sterili, mentre in contropiede, prima Itria, poi Cannella, incrementano il divario; si iscrive al tabellino anche il classe 2002 Montauro su un tiro di Amico indirizzato all’angolino basso. La squadra gira bene, i fraseggi funzionano e il pressing mettono ancora sia Amico e Ongari nell’opportunità di segnare, quello di Gianluca poi è una perla calibrata dalla propria area che coglie il portiere avversario fuori dai pali. Sull’ 8-1 ancora Wendel per gli ospiti a mitigare il distacco. 


La ripresa ha più il senso di un allenamento proficuo, gli ospiti in nove solo a referto, fanno fatica a trovare i giusti pertugi, mentre Rivella e altre due volte Ongari arrotondano ulteriormente. La chiusura agli ospiti per un 11-3 finale che consegna la terza vittoria consecutiva agli uomini di Patanè. 


Ma non c’è tempo per rifiatare sabato prossimo arriva il C’è Chi Ciak alle 16 al Pala Errebi San Quirico.


bi.erre