breaking news New

22/02/2021 22:28

La Diaz strizza l'occhiolino al podio. Ma nel big-match col Canosa non ci saranno Cadini e Giorgio

Neanche il tempo di recuperare dalle fatiche del doppio confronto con il Barletta che la Diaz si appresta nuovamente a scendere in campo, domani sera (ore 19) nel domicilio del Canosa per il recupero della sedicesima giornata del campionato di Serie B. 

In casa biscegliese il morale è alto dopo le quattro vittorie consecutive ottenute in dieci giorni. Di fronte ci sarà però una squadra attrezzata per provare a fare il salto di categoria. Canosa che occupa la terza posizione con 30 punti, tre lunghezze di vantaggio sui biancorossi, ma con una partita in più da recuperare. 

La doppia affermazione, sempre per 5-3 contro il Barletta, ha portato la Diaz in una dimensione che mai aveva raggiunto nella sua storia a livello di Serie B. Il quarto posto momentaneo rappresenta un premio al lavoro ed ai sacrifici operati dal presidente Cortellino e dalla dirigenza, oltre a quelli di campo. 

Canosini reduci dal 6-1 esterno inflitto allo Sporting Venafro, fanalino di coda del girone G, ma con un roster di assoluto valore guidato da un tecnico esperto come Domenico Lodispoto. 

Assenze importanti in casa Diaz che in vista di domani dovrà fare a meno dello squalificato Cadini, espulso sabato scorso, e di Rafa Giorgio, ancora alle prese con un infortunio che gli ha fatto già saltare gli ultimi impegni di campionato. Per capitan Cassanelli e compagni l’obiettivo è quello di continuare a muovere la classifica, non sarà facile, ma la squadra ha dimostrato anche fuori casa di avere personalità per dire la sua. 

Gianluca Valente - Ufficio stampa Asd Diaz Bisceglie