breaking news
  • 14/05/2021 22:44 Serie A2 Femminile, playout girone C: Spartak Caserta-FB5 il 23 maggio, gara-2 il 6 giugno
  • 14/05/2021 22:43 Serie A, le nuove date dei playout: Aniene-Mantova sabato 22 maggio, ritorno il 29
  • 14/05/2021 22:39 Piemonte, Serie C1: Avis Isola-Top Five 5-1 nell'anticipo della 7ª giornata di andata
  • 13/05/2021 22:44 Puglia, Serie C1: nel recupero della seconda giornata Futsal Noci-Brindisi 4-1

14/02/2021 10:14

La Domus rompe la maledizione! Tris di Battaia e Di Biasi: superato il Nizza, decisivo Sabatelli

L’elogio della professionalità. Partiamo da un singolo, Alessandro Sabatelli, che nella difficoltà più grande della squadra, in una partita cruciale per la stagione, si è preso la responsabilità di giocare in porta al posto dell’espulso Arengi (topica clamorosa del secondo arbitro). Il laterale difensivo si è immolato per la causa, risultando decisivo per la vittoria della Domus, che rompe la serie negativa e rimette punti in classifica.
La gara si apre con una Domus formato scorsa stagione: pressione altissima e feroce oltre ad una capacità realizzativa ritrovata e così, in meno di 4 minuti effettivi, il tabellone dice 3-0 grazie alla doppietta di Cristian Battaia e alla rete di Dragone. Il Fucsia Nizza è stordito e Di Biasi porta il paraziale sul 5-0. Gli ospiti vanno a -4 col gol di Maschio, e poi l’episodio che cambia la storia della partita. Arengi viene espulso per un presunto tocco con la mano fuori area di rigore ma in panchina non c’è un secondo portiere. Da prima va Dragone, che subisce il gol del 5-2 e poi tocca a Sabatelli.
Il Nizza, col quinto di movimento, torna sotto 5-4 in avvio di ripresa ma la Domus va al contro break con i gol di Surace (dedica per il secondo genito in arrivo), Di Biasi e ancora Cristian Battaia. Partita finita? Macché. Il Nizza, soprattutto con Fiscante, non molla e arriva fino all’8-7. Sul penultimo assalto nicese in power play, Cristian Battaia ruba palla e Rosa mette dentro a porta vuota. Ma poco prima, Sabatelli con una grande lettura impediva l’8-8 ospite.

Ufficio Stampa Domus Bresso