La Elledi Fossano alla prova del nove. Giuliano: "Rengifo grande perdita, imporremo la personalità!"

Ha lasciato davvero stupiti il modo con il quale la Elledi Fossano è andata a vincere a Burago di Molgora nel recupero di mercoledì sera con la Domus Bresso. E come i tanti addetti ai lavori anche Francesco Giuliano è stato a lungo a stropicciarsi gli occhi, anche quando il tabellone segnava il parziale di 8-0 per la sua squadra, dominatrice in lungo e in largo di uno scontro diretto dal quale il mister fossanese tutti si poteva aspettare fuorché vincere in una maniera così eclatante.


“Un risultato molto importante, ne avevamo bisogno - ammette Giuliano. - Mi aspettavo una grande partita, ma vincere così su un campo tanto difficile onestamente no”.


Calo di tensione finale a parte, con la Domus che ha dimezzato il passivo, la condizione del gruppo è apparsa eccellente. Ma anche l’atteggiamento ha convinto, nonostante il peso dell’infortunio occorso nel primo tempo a Kevin Rengifo. Una brutta tegola per Giuliano e la squadra, capitato per giunta alla vigilia di un periodo di fuoco come sarà il mese di febbraio.


- L’infortunio di Rengifo in che termini potrebbe metterti in difficoltà a livello di scelte in vista del momento topico della stagione?


“Febbraio? Tostissimo e difficilissimo, ma marzo sarà ancora peggio. Quella di Rengifo è una perdita importantissima, c’è poco da dire, ma noi comunque dobbiamo andare in campo e pensare a dare sempre il massimo. I giocatori sono tutti preparati per giocare certe partite ad alti livelli e fare la differenza facendo valere la loro personalità. Stiamo crescendo, ma ricordiamo che il gruppo è tutto nuovo e lavorare in queste condizioni non è mai facile. Ma siamo in crescita e sono contento”.


- Domani affrontate il Videoton, squadra in salute ma anche galvanizzata dalla stagione che sta disputando. Quali difficoltà ti attendi dal match e cosa chiederai ai tuoi per ottenere il miglior risultato possibile?


“Le difficoltà sono elevatissime, il Videoton è un gruppo che lavora insieme da tanti anni e questo fa la differenza in tutti gli sport. Quindi una squadra davvero complicata da affrontare, ma sappiamo dove fargli male. Certo non abbiamo avuto tanto tempo per prepararla ma abbiamo fatto del nostro meglio, se metteremo in pratica quello che abbiamo fatto e studiato, sono convinto che potremo giocare una grande partita. A prescindere da quello che sarà il risultato, che in questo campionato è difficilissimo da indovinare perché tutti possono vincere con tutti. Siamo pronti per affrontare questo bel big-match”.


Che Giuliano giocherà senza tre pedine del suo scacchiere, perché oltre a Rengifo anche Solavagione e Ganci non sarà del match per i rispettivi infortuni.