breaking news
  • 11/05/2021 21:37 #Under19: Fortitudo Pomezia alla terza fase play-off. Superato 5-4 il Real Ciampino

10/04/2021 18:57

La festa adesso può cominciare: Sporting Altamarca, Aquile Molfetta e Fortitudo brindano all'A2

E' alla fine arrivò il momento della festa per la promozione. Una festa tripla al termine della penultima giornata di campionato, con Sporting Altamarca, Aquile Molfetta e Fortitudo Pomezia che possono brindare allo storico salto nella seconda divisione nazionale, dopo essersi aggiudicate le sfide odierne con Canottieri Belluno, Diaz Bisceglie e United Pomezia nel derby cittadino. In dirittura d'arrivo anche Cus Ancona e Catanzaro, che però non hanno ancora il supporto della matematica, mentre la situazione si definirà con i tanti recuperi in  programma nei prossimi giorni negli altri raggruppamenti. Ma andiamo a vedere cosa è accaduto nella giornata odierna, ricordando che nel girone A sono in programma due posticipi: alle 21,30 andranno in campo Ossi e Lecco, domani pomeriggio si giocherà Cagliari-Domus Bresso.


GIRONE A (CLICCA QUI PER LA CLASSIFICA)

Ferma la Elledi Fossano, in serata il posticipo di Porto Torres dovrebbe rivelarsi una formalità per il Lecco che può avvicinarsi alla vetta. Il Leon liquida il CCC e consolida la sua quarta piazza, qualificato anche il Videoton che piega (3-2) l'Orange lasciando tutto in discussione per la quinta piazza. Domani, come anticipato, la Domus in Sardegna per la sfida al Cagliari: un'occasione da non lasciarsi sfuggire per i meneghini.


GIRONE B (CLICCA QUI PER LA CLASSIFICA)

Tripletta di Halimi, poker dell'Altamarca alla Canottieri Belluno e per la prima volta il sodalizio di Andrea Ceccato sale in A2, respingendo l'ultimo assalto dell'Hellas, che con le reti di Ziberi e Amoroso (a meno di 30" dalla sirena) passa a Carrè e chiude i giochi per il secondo posto davanti al Chiuppano. Giorik bloccata con il Giorgione, ma sorpasso sul Pordenone più che possibile dopo il tonfo dei ramarri a Cornedo. Il Palmanova fa suo il derby con il Maccan e mette la freccia per ora sul Giorgione.


GIRONE C (CLICCA QUI PER LA CLASSIFICA)

Il Modena Cavezzo rimonta nella ripresa la Pro Patria impattando 5-5 (4-1 per gli ospiti a metà gara) e conserva il primato virtuale in attesa del recupero formale con il Bagnolo, di fatto spacciato. Si conferma al terzo posto l'OR, Fossolo ai playoff da tempo, l'ultimo posto se lo giocheranno Arpi Nova e Sant'Agata.


GIRONE D (CLICCA QUI PER LA CLASSIFICA)

Il Cus Ancona risolve nella ripresa il derby col Montesicuro vincendo per 6-2 e vede il traguardo ad un passo, dopo il 3-3 tra Cesena e ASKL. Recanati e Ternana praticamente ai playoff: solo il Russi può ancora insediarle. In coda, passo in avanti del Faventia che batte il retrocesso Grottaccia.


GIRONE E (CLICCA QUI PER LA CLASSIFICA)

Un sabato di festa per la Fortitudo, che fa suo il derby pometino con lo United per 5-3 e scrive la parola fine sul discorso promozione. Nelle altissime quote si riaffaccia la Cioli Ariccia, che concede il bis con l'Eur Massimo, staccando l'History Roma 3Z ko a Colleferro e scavalcando lo Sporting Hornets bloccato dal Covid. In corsa per i playoff anche lo United Pomezia mentre nelle retrovie si accende la lotta per la salvezza con la Forte che torna in corsa e si giocherà la permanenza in B con Mediterranea e Jasnagora, oggi ferme.


GIRONE F (CLICCA QUI PER LA CLASSIFICA)

Il Benevento vince a Caserta ma la testa virtuale della graduatoria resta saldamente nelle mani dello Sporting Sala Consilina che ha tre gare da recuperare. L'AP passa a Salerno e si prende il terzo posto scavalcando il Genzano, facendo di fatto un favore allo Junior Domitia sconfitto nel derby di Acerra per 10-8. In coda altro festival del gol (9-9) tra Senise e United Aprilia, il Real Terracina fa suo il derby con la Vis Fondi e smorza le ultime speranze dei rossoblù di Bacoli. Il tutto in attesa di capire le prossime determinazioni in tema di retrocessioni che verranno prese dalla Divisione.


GIRONE G (CLICCA QUI PER LA CLASSIFICA)

Saltano i tappi delle bottiglie di spumante al PalaPoli: 8-2 alla Diaz ma soprattutto il regalo del Bitonto, che mette ko (8-6) il Canosa, portano alle stelle le Aquile Molfetta del presidente De Giglio. Risale l'Itria, che rimonta nella ripresa il Torremaggiore. Per il quinto posto crescono le quotazioni della Real Dem: 8-5 al Venafro e Diaz ormai nel mirino. In coda tutto da chiarire con i numerosi recuperi da giocare: Chaminade ultima ma ancora lontana dal gettare la spugna.


GIRONE H (CLICCA QUI PER LA CLASSIFICA)

Catanzaro (7-3 alla PGS Luce) e Futura (2-1 a Casali del Manco) sempre impegnate nel duello che si deciderà a questo punto solo sotto la bandiera a scacchi dell'ultima giornata, recuperi compresi. In teoria potrebbe farcela anche l'Arcobaleno Ispica, vittorioso a Mascalucia, ma servono troppe concomitanze. Palermo e Megara pareggiano ma sono ambedue ai playoff. In coda tutto ancora definire, con il rinvio della trasferta dell'Agriplus a Canicattì e il ko del Mascalucia con l'Ispica: ma tutto dipenderà anche da quello che verrà deciso nei prossimi giorni dalla Divisione.