La Futura si tinge di rosa, domenica l’esordio stagionale. Rovito: “Dalla Calabria un segnale forte”

La Futura scalda i motori ed il progetto societario si estende a 360 gradi arrivando a coinvolgere anche il calcio a 5 femminile. Una società storica che ci tiene a fare bene sotto tutti i punti di vista, anche in questo ambito sostanzialmente nuovo con la sua squadra femminile. Domenica, infatti, alle 15,30 al Viale Messina si giocherà il match d’esordio del campionato di Serie C Calabria, contro il Boca Nuova Melito Admo.

Contenta di ripartire Rossana Rovito, figura storica del futsal in rosa calabrese, che ha sposato il progetto Futura ed è anche lei pronta a tornare a giocare. 

“Da gennaio ci siamo adoperati affinché si potesse tornare a giocare, ovviamente nella massima sicurezza. Ripartire è importante perché lo sport, in sé, è importante e questo Covid non può fermare le attività. Ci siamo ovviamente posti come base assoluta la salute, al primo posto, e con tutti i dovuti accorgimenti domenica torneremo in campo. I protocolli, dal mio punto di vista, sono per certi aspetti discutibili, se non altro perché la Serie C non è la Serie A e tante persone sia dello staff dirigenziale sia del gruppo squadra lavorano e di conseguenza hanno interazione con le persone. Ci siamo detti da subito di fare massima attenzione e rispettare i protocolli. Al contempo è importante dare un segnale forte che la Calabria c’è e che riparte con i suoi campionati regionali”.

Rossana, quali gli obiettivi?

“Prima di tutto divertirsi. Siamo una squadra composta da alcune delle ragazze che hanno vinto lo Scudetto con la Pro Reggina, da Gatto a Cioffi e Stuppino e Mendolia, oltre Macheda, Purpura, Sarica, Arena , Vadalà, Tavella, Cartella e Genovese, che abbiamo aggregato. Insomma, un giusto mix tra giocatrici più esperte, che hanno deciso di ripartire con lo stesso spirito di quindici-venti anni fa, e di ragazze giovani. L’idea di questa squadra è nata quasi per caso e con tanto entusiasmo; l’obiettivo è divertirsi ma, chiaramente, a nessuno piace perdere e saremo competitive per provare a raggiungere i migliori risultati possibili”. 

Prima giornata contro il Boca Nuova Melito Admo: squadra nuova per la categoria, conoscete qualcosa dell’avversario?

“Il Boca Nuova Melito è un’incognita a tutti gli effetti. Si sono iscritte praticamente all’ultimo e sappiamo veramente poco. Dovremo fare attenzione e approcciare l’incontro subito concentrate e convinte dei nostri mezzi”.