breaking news
  • 23/05/2022 23:38 Serie C1 Friuli, playoff: il Naonis batte l'Udinese 4-1, mercoledì la finale col Tarcento
  • 22/05/2022 20:20 Under 17, fase nazionale, girone 2: At.Gubbio-Fenice 1-11, ACSS Mondolfo-Five to Five 15-1
  • 22/05/2022 19:57 Under 15, fase nazionale, girone 2: Bissuola-Bologna 6-11, ACSS Mondolfo-San Giovanni 6-2

08/12/2021 23:08

La L84 schianta la Came in 5' con doppio Josiko e Cabeça, chiude Siqueira: per i trevigiani è crisi

Sconfitta da dimenticare al più presto quella maturata contro l’L84: travolti dagli avversari nei primi minuti di gioco, i biancoblu non sono più riusciti a rientrare in partita. Già sabato prossimo la Came Dosson torna ad abbracciare il proprio pubblico, servirà una gara ben diversa per cancellare questo passo falso.

LA CRONACA - Avvio di gara da incubo per i biancoblu che si trovano sotto di tre reti dopo appena cinque minuti di gioco per effetto della doppietta di Josiko e della rete di Cabeca, a coronamento di un inizio di gara roboante dei padroni di casa. Il triplo svantaggio stordisce Belsito e compagni che faticano ad organizzare una reazione che consenta loro di recuperare, mentre i piemontesi amministrano con relativa tranquillità il vantaggio. 

Col passare dei minuti la Came alza il baricentro ed inizia a farsi vedere con buona regolarità nella metà campo avversaria ma manca ancora la necessaria convinzione per impensierire Enrique che scalda i guantoni poco prima dell’intervallo per disinnescare un bel sinistro di Galliani. 

In chiusura di primo tempo mister Rocha gioca la carta del quinto uomo di movimento ma al primo possesso la palla finisce facile tra le braccia di Enrique che calcia direttamente in porta trovando la rete del 4-0 sul quale si chiude il primo tempo.

Nella ripresa la rimonta biancoblu non arriva: la Came staziona con continuità nella metà campo avversaria ma continua a faticare a rendersi pericolosa, mentre i padroni di casa amministrano il vantaggio con ordine e si rendono molto pericolosi grazie alle veloci ripartenze che solo un grande Ditano riesce a sventare, evitando che il passivo risulti più pesante. 

Nemmeno il quinto uomo di movimento, che contro la Feldi Eboli era risultato decisivo, riesce ad essere incisivo per i biancoblu.

Ufficio Stampa Came Dosson


L84-CAME DOSSON 4-0 (pt 4-0)
L84: Pedro Henrique, Tuli, Josiko, Turelo, Alan, Podda, De Felice, Iovino, Yamoul, Dragone, Jonas, Miani, Cabeca, Luberto. All. De Lima.
CAME DOSSON: Ditano, Belsito, Suton, Vieira, Arnon, Galliani, Dener, Juan Fran, Di Guida, Bacchin, Azzoni, Gavioli. All. Rocha.
ARBITRI: Gianfranco Marangi (Seregno), Daniele Intoppa (Roma 2), crono: Daniele Biondo (Varese)
MARCATORI: pt 2'43'' e 4'08'' Josiko (L84), 5'12'' Cabeca (L84), 19'07'' Pedro Henrique (L84).
NOTE. ammonito Vieira (C).