La Nausicaa ringrazia Harlin pararigori: il Cus Palermo azzera il gap ma si arrende dal dischetto

La Nausicaa parte alla volta di Palermo, c’è da affrontare il CUS per la partita di ritorno del primo turno di Coppa Italia, fase nazionale: due i gol da difendere per la squadra di mister De Marchi che schiera dall’inizio Herlin, Politi, Voci, Francesco Parafati e Bertirossi.


LA CRONACA - La prima fase della partita sembra favorevole ai rossoblù, ma alcune occasioni non vengono capitalizzate. Il CUS Palermo deve affondare il colpo se vuole sperare nella qualificazione, e prova ad affacciarsi pericolosamente dalle parti di Herlin, trovando le buone coperture difensive. I giallorossi peró non mollano e trovano la rete del vantaggio al minuto 17’25” con Comandatore. A questo punto, la Nausicaa corre ai ripari e cerca di forzare il blocco palermitano con Herlin avanzato, ma la prima frazione si chiude sul risultato di 1-0.


Nel secondo tempo c’è subito una doccia gelata per i rossoblù, perché dopo soli 30 secondi di gioco, Lucchese mette in rete per il 2-0 che pareggia i conti nel risultato complessivo. Ora la Nausicaa deve cercare lo strappo giusto per non vanificare la gara di andata, ma il CUS difende bene e resiste ai vari tentativi di accorciare le distanze. Il secondo tempo si chiude sul 2-0. 


Ci si addentra così nei tempi supplementari, fase molto intensa, con la Nausicaa che spinge ed il CUS che riparte. Proprio su una ripartenza, stoppando il giro palla ospite in fase di quinto uomo, il CUS Palermo arriva ad un passo dal 3-0. Il miracolo è di Bertirossi che stoppa sulla riga una conclusione a botta sicura, e pochi istanti dopo anche Politi salva provvidenzialmente a porta sguarnita. I ragazzi di mister De Marchi sono ancora in piena corsa qualificazione, ma il tempo per tentare il colpaccio è poco e il tabellone si cristallizza sul 2-0. 


Si va alla lotteria dei rigori. Dal dischetto gli ionici sono freddissimi, ne realizzano sette a fronte dei sei centri del CUS, che paga i due errori sui quali Herlin cala la saracinesca, regalando alla squadra di De Marco i quarti di finale di Coppa Italia. Una storica qualificazione per la Nausicaa, figlia della grande coesione del gruppo e di tutto lo staff. Il viaggio nella fase nazionale, dunque, continua…



CUS PALERMO-NAUSICAA (pt 1-0, st 2-0, pts 2-0, sts 2-0) 8-7 dopo i calci di rigore

CUS PALERMO: Lucchese, Cottone, Guarino, Hamici, Baucina, Miranda, Lo Piparo, Aggrey, Blandi, Quinario, Comandatore. All.: Isgrò

NAUSICAA: Herlin, Calio, Santise, Politi, Galeota, Moio, Gulli, Bertirossi, Voci, Girillo, Parafati. All.: De Marchi

ARBITRI: Calì di Caltanissetta e Lo Presti di Enna, crono: Colletta di Trapani

MARCATORI: pt 17'25" Comandatore (CUS), st 0'30" Lucchese (CUS)

Sequenza rigori: Politi (N) gol, Hamici (CUS) gol, Calió (N) gol, Guarino (CUS) gol, Bertirossi (N) gol, Miranda (CUS) gol, Moio (N) gol, Baucina CUS) parato, Parafati (N) parato, Cottone (CUS) gol, Voci (N) gol, Lucchese (CUS) gol, Galeotta (N) gol, Comandatore (CUS) gol, Santise (N) gol, Quinario (CUS) parato