breaking news

03/08/2021 10:31

La New Taranto riparte dalla Serie C1, Brittannico: ''Pandemia duro colpo, ma non vogliamo mollare''

L’avventura sportiva della New Taranto proseguirà. Anzi, è più giusto dire che ripartirà dal regionale dopo l’esito non proprio felice della stagione 2020/2021, che ha visto il sodalizio della Città dei Due Mari non portare a termine il campionato di Serie A2 chiudendo anticipatamente la sua esperienza in campo nazionale.

“Non sono state tenute in conto le grandi difficoltà nelle quali mi sono venuto a trovare in quelle settimane - ricorda con amarezza il patron Salvatore Brittannico. - Credo che la situazione straordinaria in cui tante realtà si sono venute a trovare a causa della pandemia andava valutata da ben altre posizioni, più comprensive dello stato delle cose che con i regolamenti in mano da applicare come se tutto fosse normale”.

Brittannico ha dovuto incassare anche una sanzione economica per aver preso la decisione di non portare a termine il campionato davanti alle difficoltà che su erano create. Ma non ha mollato. Ha chiesto al Comitato Regionale della Puglia di poter ripartire da Serie C1 e in attesa dell’ok ha proceduto con l’iscrizione.

“Ripartire dalla C1 sarà come iniziare a ricomporre il progetto che ha portato questa società nel secondo campionato nazionale, dove abbiamo dimostrato di poter stare. La prima squadra è stata affidata a mister Stefanelli, che l’anno scorso guidava l’Under 19, sono rimasti tutti i ragazzi di Taranto e a dicembre riavremo con noi Dao. C’è tanta volontà di ripartire per sviluppare un progetto che a Taranto ha dimostrato di poter regalare grandi soddisfazioni - ha concluso Brittannico - che purtroppo il Covid ha finito per oscurare. Io non sono uno che molla: da questa esperienza ne sono uscito ancor più convinto di quello che si può riuscire a fare in questa città”.