breaking news New
  • 15/01/2021 22:28 Un altro match (di Serie B) che slitta per il Covid: Cagli-Ternana rinviata a data da destinarsi
  • 15/01/2021 20:31 Il fattore Covid colpisce ancora: tredici gare rinviate tra A2 e B in programma domani
  • 15/01/2021 10:14 Effetto Covid: Futsal Bitonto-Mirto rinviata al 20 febbraio, salta anche Potenza Picena-Russi
  • 14/01/2021 14:44 Serie A: la gara di sabato 23, tra Syn Bios Petrarca e CDM Futsal, si giocherà alle ore 15
  • 14/01/2021 14:43 Cambio di orario, anticipato il recupero di martedì: Real San Giuseppe-Italservice in campo alle 16
  • 14/01/2021 12:27 Città di Capena: il 17 gennaio si recupera col Granzette, il 26 in casa del Montesilvano
  • 14/01/2021 12:26 Serie A2, cambia l’orario di due partite: Prato-L84 e Regalbuto-Napoli anticipano di un’ora
  • 14/01/2021 12:26 Serie B: Mgm-Domus slitta al 10 febbraio; cambia l’orario di Fossolo-Atlante (si gioca alle 18)
  • 12/01/2021 16:49 Il Covid colpisce ancora: rinviato il derby di recupero tra Maccan Prata e Pordenone

10/01/2021 20:28

La Pirossigeno torna da Taranto con un punto: Fedele e Grandinetti rispondono a Dao e Di Pietro

 Finisce 2-2 tra i padroni di casa del Taranto e la Pirossigeno Città di Cosenza nel bellissimo PalaMazzola della città pugliese. Una partita strana, difficile anche da commentare; una partita per lunghissimi tratti dominata nel possesso palla e nel  gioco dai cosentini che hanno creato tanto e finalizzato poco. Forse non è stata la partita più brillante di Poti e compagni ma certamente i Lupi avrebbero meritato miglior fortuna. Sì, la dea bendata non è stata certamente benevole nei confronti dei calcettisti rossoblù. Pali, traverse, occasioni sfumate per centimetri e un grande portiere, Masiello, che in questa gara ha parato tutto, anche le cose più difficili, tra cui un rigore nel primo tempo. 

LA CRONACA - Dopo un primo tempo in cui il Cosenza non è riuscito a trovare il gol del vantaggio (che sarebbe stato meritato), succede tutto nel secondo tempo. I calabresi pur avendo sempre in mano il pallino del gioco non riescono a far male alla difesa dei padroni di casa che grazie al fenomenale Masiello respingono tutti gli attacchi di Fedele e compagni. 

Sembra essere una gara maledetta dalla sfortuna e dopo una traversa piena a portiere battuto colpita da Poti, arriva il vantaggio del Taranto grazie al pivot Dao, che protegge un lungo lancio dalla difesa e in giravolta mette in rete. Una bella mazzata per i Lupi che accusano il colpo. Al 10’ arriva anche il secondo gol del Taranto. Un bellissimo gol che nasce da un’invenzione di Dao e un gran tiro al volo di Di Pietro. 

Poteva essere un gol taglia gambe e invece i cosentini danno subito segni di reazione. Non ci stanno a perdere dopo aver avuto in mano il pallino del gioco per lunghissimi tratti della partita. Accelerano, le manovre sono più veloci e la reazione si fa apprezzare. Dopo tre minuti il gol di Fedele riaccende la speranza, ma per arrivare al pari bisogna aspettare l’ultimo minuto: è Grandinetti, dopo una bella manovra rossoblù, a mettere a segno. Un minuto non basta per tentare la via della vittoria.

A fine gara il commento di Tuoto fotografa la partita con un secco giudizio.

“Siamo stati bravi, abbiamo mostrato carattere e di solito quando le partite come questa, dove abbiamo fatto di tutto per vincerla, alla fine si perdono”.


NEW TARANTO-PIROSSIGENO CITTA' DI COSENZA 2-2 (pt 0-0)

NEW TARANTO: Masiello, Loconte, L'Ingesso, Salvo, Isidoro, Dao, Ventimiglia, Pica Pau, Fininho, Chirivì, Pozzovivo, Di Pietro. All. Angelo Bommino

PIROSSIGENO CITTA' DI COSENZA: Del Ferraro, Gallo, Alex, Grandinetti, Pagliuso, Rosato, Canonaco, Fedele, Poti, Piromallo, Marchio, Savuto. All. Leo Tuoto

ARBITRI:  Pasquale Crocifoglio di Napoli e Gianluca Zuzolo di Caserta.

MARCATORI: st 4'41'' Dao (TA), 10' 09'' Di Pietro (TA); 13'47'' Fedele (CO), 19'07" Grandinetti (CO)

NOTE: gara giocata al PalaMazzola a porte chiuse


Ufficio Stampa Pirossigeno Cosenza