breaking news

10/06/2022 17:32

La Serie A prepara i verdetti. Italservice-Napoli e Olimpus-Feldi: quale sarà la finale scudetto?

Questo campionato di Serie A di calcio a 5 2021-2022 si avvia a lunghe falcate verso le battute conclusive e restano da giocare solo le semifinali e le finali che anche quest’anno promettono spettacolo a non finire. La favorita assoluta per la vittoria del titolo resta l’Italservice Pesaro che, reduce dal successo dell’anno passato, ha chiuso la “regular season£ al primo posto e che sia in stagione regolare che nei playoff ha dimostrato di avere qualcosa in più rispetto a tutte le avversarie che, però, dal canto loro non hanno nessuna intenzione di sfigurare e siamo sicuri daranno battaglia fino all’ultimo.




A CHE PUNTO E' IL CALCIO A 5 IN ITALIA? - A differenza di quanto accade in altri Paesi, sia del Vecchio Continente che Oltreoceano, in Italia il calcio a 5 non è ancora seguitissimo, ma negli ultimi anni abbiamo assistito a una progressiva crescita di questo movimento che lentamente si sta avvicinando al livello dei migliori al mondo. Purtroppo in Italia il calcio a 11 monopolizza ancora l’attenzione mediatica e sportiva di gran parte della popolazione, ma l’aria sta lentamente cambiando e sono diversi i fattori che stanno aiutando la crescita del movimento del futsal anche qui da noi. Negli ultimi anni l'interesse del pubblico nei confronti del calcio a 5 è sensibilmente aumentato anche grazie alla decisione dell'EA SPORTS di inserire la modalità futsal all'interno del celebre videogioco di calcio FIFA.

Come se non bastasse, sono sempre di più le società professionistiche in Europa che si stanno dotando della propria squadra professionistica di calcio a 5 e ciò non fa altro che aumentare ulteriormente il prestigio di un movimento che è in continua e costante crescita da più di un decennio. In Italia, invece, il calcio a 11 e il calcio a 5 continuano a camminare su due binari paralleli e nessuna società professionistica militante nella nostra Serie A ha ancora manifestato l’intenzione di seguire il modello spagnolo, tanto per indicarne uno virtuoso. Nel Bel Paese continua a mancare, purtroppo, una visione d’insieme che consentirebbe al movimento calcio a 5 di crescere ulteriormente e di ritagliarsi uno spazio ancora più significativo all’interno del mondo dell’intrattenimento sportivo che è in continua e costante crescita.




PLAYOFF 2021/2022: L'ITALSERVICE PESARO RESTA LA SQUADRA DA BATTERE? - In questi primi turni dei playoff scudetto i goal e lo spettacolo non sono mancati e gli appassionati di futsal e i tifosi hanno potuto godere di emozioni a non finire. Nei quarti i Campioni d’Italia in carica dell’Italservice Pesaro, dopo il 6-1 dell’andata, si sono ripetuti vincendo anche la gara di ritorno contro il Ciampino Aniene con il risultato di 5-3. Vittoria in rimonta per il Napoli che recupera la sconfitta per 3-1 dell’andata e passa il turno ai danni della Sandro Abate grazie alla vittoria per 5-3. Conquista il pass per la semifinale anche l’Olimpus Roma che dopo aver chiuso la stagione regolare al secondo posto in classifica a quattro punti di distanza dal Pesaro, ai quarti è riuscita a superare il Futsal Pescara solo nei tempi supplementari. Il risultato però più importante lo ha ottenuto la Feldi Eboli, capace di eliminare il Syn-Bios Petrarca vincendo ambedue le gare (8-4 a Eboli e 6-4 a Padova).

Una Feldi Eboli che ha confermato il suo momento di grazia ripetendosi anche nell’andata della semifinale proprio con l’Olimpus Roma, costretta alla resa con un 6-0 che ha suscitato una comprensibile sorpresa specialmente per l’autorità con la quale i salernitani si sono imposti. Ma la sensazione è che nonostante le difficoltà incontrate recentemente il club capitolino abbia dalla propria parte tutte le carte in regola per conquistarsi una finale che, dato il rendimento nella stagione regolare, sarebbe più che meritata: in gara-2 vedremo se l’Olimpus ha saputo curare la ferita aperta dal pesante passivo rimediato a Eboli. Nell’altra gara di ritorno delle semifinali, tutto lascia credere che l’Italservice Pesaro chiuda il confronto con il Napoli già nella seconda sfida dopo aver vinto per 6-1 il primo atto giocato ad Aversa. Pesaro resta l’assoluto favorito per il titolo che gli permetterebbe di conquistare il titolo per il terzo campionato consecutivo, ma il Napoli non ha nessuna intenzione di alzare bandiera bianca prima del previsto e siamo sicuri che darà del filo da torcere ai marchigiani.