breaking news New

23/02/2021 11:06

La Ternana torna in campo nel recupero col Grottaccia. Amarchande: ''Continuiamo a lavorare cosi''

Recupero serale per la Ternana (priva dello squalificato Paolucci e con Capotosti in dubbio), opposta alle 20 al PalaDiVittorio ad un Grottaccia che staziona fisso in ultima posizione senza aver avuto ancora il piacere di muovere la classifica. Difficile che la formazione cingolana ci possa riuscire proprio stasera al cospetto di una Ternana che ha ritrovato la giusta verve ed ha messo nel dimenticatoio il beffardo ko con il Cus Ancona, infilando una serie di risultati positivi. L’ultimo quello di sabato scorso, con il perentorio 5-2 nel match-remake con l’Eta Beta: una partita vinta meritatamente per quello che ha fatto vedere la squadra.


“Si vero, abbiamo giocato bene - ammette Thiago Amarchande nell'intervista rilasciata a Ivano Mari nel post-partita (VEDILA QUI) - ma la cosa più importante è aver portato a casa i tre punti. Adesso bisogna continuare a lavorare. L’altra partita che abbiamo perso non eravamo certo i peggiori, oggi che abbiamo vinto di certo non siamo diventati i migliori. Bisogna solo continuare a lavorare con la testa alta”.


- Si è vista una fase difensiva perfetta davanti al portiere di movimento proposto dall’Eta Beta…


“Vero ma non è un caso, il mister ci ha fatto lavorare molto su questo aspetto e quando siamo in campo noi dobbiamo mettere in pratica ogni cosa”.


Thiago è arrivato solo da poche settimane a Terni ed esprime la sua soddisfazione per questa nuova esperienza.


“Si, sono molto contento, mi è piaciuto molto arrivare qui. Tutte le persone mi hanno accolto davvero bene e cercherò di ringraziarle sul campo”.


- Questa Ternana quanti margini di miglioramento ha ancora?


“Anche la più forte squadra del mondo ha sempre qualcosa da migliorare. Quindi lavoriamo ogni settimana per correggere qualcosa e crescere sempre”.


- Se devi parlare portoghese ora hai un compagno come Soares…


“E’ arrivato da poco, lo stiamo aiutando per farlo sentire a suo agio all’interno del gruppo perché è la prima volta che viene in Italia. Non è semplice con la lingua, ma sto qui per aiutarlo”.



CLICCA QUI PER GLI HIGHLIGHTS