#RoadtoSerieB: il Laurentino taglia il traguardo nel Lazio, il Cus Macerata fa festa nelle Marche

I campionati regionali si avviano verso la conclusione ma già in diverse regioni i verdetti sono arrivati. E la giornata di ieri ha dato il la’ anche ad altri festeggiamenti, quelli del Laurentino nello specifico, che ha chiuso in maniera trionfale la sua galoppata nel girone B della C1 laziale, facendo il vuoto alle sue spalle; e quelli del Cus Macerata, che ha certificato il suo approdo nel nazionale andando a conquistare i tre punti decisivi in casa del Cerreto d’Esi. 


Nelle scorse settimane avevano già chiuso i giochi il Bissuola in Veneto, il Noci in Puglia, la Napoli Barrese in Campania (queste tre squadre sono anche in corsa per la Final Four della Coppa Italia di categoria), il Megara Augusta e il Real Termini in Sicilia. Diverse le situazioni definire nelle altre regioni ma anche tanti tornei ancora avvolto nell’incertezza quando mancano poche giornate alla chiusura dei vari campionati.


Ma andiamo a vedere nel dettaglio cosa sta accadendo nei massimi tornei regionali della Penisola.


ABRUZZO - Tre giornate al termine. Comanda il Sulmona che solo due settimane fa aveva 10 punti di vantaggio sullo Sport Center Celano, adesso ridotto a uno solo (ma i peligni devono recuperare la partita col Lanciano rinviata per Covid). Terzo il Futsal Celano a -3 dalla vetta e -2 dai cugini, con il derby cittadino in  programma il 23 aprile. Per i playoff, Atletico Silvi a 49 punti, Minerva a 47 e Lanciano a 46, ma con una partita da recuperare (a Sulmona) e un turno di riposo da effettuare (questo sabato).


BASILICATA - Tre giornate al termine. Comprensorio Pisticci in testa con 35 punti, segue il San Gerardo Potenza a 33. Ambedue devono affrontare il Revelia Sport in trasferta: saranno queste le due sfide decisive. Non sono previsti playoff: la vincente è promossa in Serie B, la seconda accede direttamente al tabellone nazionale.


CALABRIA - Ancora rinviata la promozione del Cataforio, che a due giornate dalla fine ha 4 punti di vantaggio sul Blingink Soverato. Per i playoff in corsa anche Domenico Sport, Polistena C5 e Siderno, ma vige la regola del distacco: se è di 10 o più punti la partita interessata non si gioca.


CAMPANIA - Campionato concluso con la promozione in Serie B della Napoli Barrese. Playoff dal 23 aprile: Casagiove direttamente in semifinale, primo turno con Virtus Libera Forio-Cus Naspoli, Futsal Coast-Guadagno Pack e San Marzano-Terzigno.


EMILIA ROMAGNA - Testa a testa tra Real Casalgrandese e Balça, separate da due punti quando mancano solo due giornate al termine: Bagnolo e Santa Sofia i prossimi avversari dei reggiani, Portuense e ancora Bagnolo quelli dei bolognesi.


FRIULI VENEZIA GIULIA - In testa c’è la New Team Lignano che ha un solo punto di vantaggio sul Tarcento (ma anche una partita in meno: col Manzano recupera il 12 aprile), in ascesa anche Naonis e Clark Udine a 33 punti. Restano da disputare ancora sei giornate.


LAZIO - Il Laurentino in festa per la conquista della promozione: grazie al 10-1 sul Levante, la capolista del girone B ha portato a 10 i punti di vantaggio sull’Atletico Grande Impero a tre giornate dalla conclusione. Nel girone A, ultimo turno decisamente controverso per Real Castel Fontana e PGS Santa Gemma, ambedue sconfitte e che restano divise di un punto (57 contro 56), con l’Atletico Ciampino che può rimettersi in corsa vincendo il posticipo di Zagarolo programmato per giovedì 14.


LIGURIA - In corso i playoff. Spotornese e Bordighera, vincitrici dei due gironi di prima fase, ammesse direttamente alle semifinali, per le quali si è qualificato anche il Città Giardino Marassi, che dopo il 12-5 esterno di gara-1, non ha giocato al ritorno per la mancata presentazione del Camporosso. Nell’andata dell’altra gara di qualificazione vittoria del Tigullio sul Taggia per 3-2 nel match di andata, gara-2 in calendario per venerdì 15.


LOMBARDIA - Saranno Real AVM e Cardano 91 le due squadre che si contenderanno la promozione diretta in Serie B: entrambe hanno vinto i rispettivi gironcini di poule. Si gioca al meglio delle tre gare: la prima venerdì 22, la seconda il 29 e l’eventuale bella il 5 maggio. La perdente accede ai playoff nazionali.


MARCHE - Vincendo per 6-5 in casa del Cerreto d’Esi, il Cus Macerata ha ottenuto la matematica promozione in Serie B, avendo conservato i 10 punti di vantaggio sul Pietralacroce, diventato secondo proprio in virtù della vittoria universitaria a Cerreto. Per i playoff, oltre a Pietralacroce e Cerreto d’Esi, in lizza anche Montelupone e Dinamis Falconara (che deve recuperare due partite) e vincendole entrambe può agganciare  proprio Montelupone e Cerreto d’Esi al terzo posto.


MOLISE - Colli a Volturno matematicamente primo nel girone A, Città di Campobasso quasi non porto nel B, dove il San Martino è primo ex-aequo con i rossoblù, che hanno però due partite in meno rispetto ai rivali, a riposo nell’ultima giornata di “regular season”. Oltre al Colli a Volturno, nel girone A si è qualificati per i playoff il Roccaravindola, vincendo il recupero con la Sestese il Bojano ipotecherebbe la terza piazza, da difendere all’ultimo turno da Caraceno (c’è lo scontro diretto) e Venafro. Nel girone B, invece, restano da definire terzo e quarto posto, che saranno comunque appannaggio di Iuvenes Termoli e San Severo. Il 30 aprile primo turno dei playoff a eliminazione diretta in gara unica sul campo della prima e seconda classificata dei due gironi, stesso discorso per la finale intragirone da giocare (7 maggio) in partita secca sul campo della miglior classificata, le due vincenti giocheranno la finale in campo neutro il 14 maggio: la squadra vincitrice salirà in Serie B, la perdente disputerà i playoff nazionali.


PIEMONTE VALLE D’AOSTA - A due giornate dalla fine questione-promozione ancora aperta, con il Castellamonte primo con 47 punti e il Sermig secondo a 45. Restano da recuperare solo la seconda e terza giornata di ritorno, che come la prima (recuperata venerdì scorso) erano state posticipate direttamente a fine torneo a causa della sospensione del campionato per il Covid.


PUGLIA - Il Noci ha già tagliato da tempo il nastro della promozione e alla vigilia dell’ultima giornata vanta addirittura 17 punti di vantaggio sulla New Taranto, già aritmeticamente seconda. Da decidere le restanti posizioni per i playoff, con Brindisi, Audace Monopoli e Barletta tutte a 45 punti e tutte impegnate in trasferta nel turno conclusivo, che regalerà peraltro il derby della Città della Disfida.


SARDEGNA - Ormai è un duello tra Elmas e San Sebastiano Ussana per la promozione, con le due rivali appaiate in vetta con 60 punti a tre turni dalla fine, e l’Happy Fitness arbitro della corsa alla Serie B dovendo sfida ambedue le contendenti nei prossimi due turni. Fuori gioco l’Alghero, che ora è attardato di nove lunghezze dalla coppia regina: se il distacco resterà tale non si giocheranno i playoff.


SICILIA - Ad una giornata dalla fine (ultimo turno di stagione regolare il 23 aprile) già decise le promozioni: vittoria del Real Termini (storica promozione in Serie B) e Megara Augusta, prime nei rispettivi gironi. Per quanto riguarda i playoff, ricordando che vale la regola del distacco di 10 punti, nel gruppo A il Villaurea accede direttamente alla finale di girone e attende la vincente di Palermo 89-Tiki Taka Palermo; nel girone B al momento c’è il Viagrande al secondo posto con 44 punti, davanti al Montalbano con 42 mentre a 39 troviamo La Madonnina e Lavanderia Caterina Catania.


TOSCANA - Sei giornate alla fine e testa della classifica detenuta in coppa tra Mattagnanese e Vigor Fucecchio con 47 punti; terzo posto per il Versilia staccato di nove lunghezze, poi La10 Livorno quarta a 37 punti. Verosimilmente lo scontro diretto in programma tra tre turni a Borgo San Lorenzo determinerà la vincente del massimo campionato toscano.


TRENTINO ALTO ADIGE - Sei le giornate alla fine ma discorso più che mai definito: la promozione in Serie B sarà una questione a due tra Atesina e Trento, al momento in testa con 66 punti ma con l’Atesina che ha una partita in meno e il Trento un turno di riposo da osservare. Decisivo lo scontro diretto in programma a Trento alla penultima giornata. Non sono previsti playoff per cui la seconda classificata accederà al tabellone nazionale.


UMBRIA - Giochi virtualmente fatti in chiave promozione, con i Grifoni a +9 sulla Gadtch (58 a 49) a quattro giornate dalla fine e pronti a stappare lo spumante il 23 aprile. Rischio playoff per i perugini, sicuro del secondo posto, ma il Gubbio Burano, attualmente terzo, deve recuperare la partita col San Mariano per cui può arginare la forbice degli otto punti prevista per dare luogo agli spareggi finali, che coinvolgerebbero anche il Circolo Lavoratori Terni ora quarto e teoricamente a quattro lunghezze dagli eugubini.


VENETO - Già certificata la promozione in Serie B del Bissuola, ad un turno dal termine della “regular season” resta il dubbio sulla disputa o meno dei playoff. Se la classifica resterà immutata dopo gli ultimi 40’, il Compagnia Malo accede direttamente alla finale mentre si giocherà Cosmos Nove-Spinea (il 22 aprile), con i veneziani che devono anche recuperare la partita col Flaminia praticamente retrocesso. Il regolamento prevede un distacco di 6 o più punti per non dare luogo alla fase post-stagionale: il Compagnia, vincendo a Mestre col Bissuola, in caso Cosmos e Spinea non vincessero, si qualificherebbe direttamente per il tabellone nazionale. Qualificazione sarà anche in caso di sconfitta, ma con Cosmos e Spinea ambedue ko.