50 anni e non sentirseli: Gigi Asquer imita Rubei e Marcio, continua a giocare con la Leonardo in A2

Cosa è rimasto da dire, sempre che si possano trovare i giusti argomenti, sul conto di Gianluigi (Gigi per gli amici) Asquer? Francamente poco o nulla. Anzi, forse tanto, perché i termini che si potrebbero calare sul piatto per definire uno dei miti del calcio a cinque italiano, sarebbero davvero tanti. 


50 anni compiuti il 31 maggio, una sfilza interminabile di numeri a suggellare una carriera lunga più di trent’anni, fatta di tante vittorie ma anche di numerose delusioni; una carriera che si è sviluppata in Sardegna, la sua terra, che lo ha visto sempre in prima fila con qualsiasi maglia abbia indossato. Praticamente tutti i club lo hanno avuto alle dipendenze: la serietà e la professionalità con cui si è calato puntualmente nel ruolo hanno costituito ovunque il suo biglietto da visita.


Adesso il privilegio lo avrà la Leonardo, che avrà Gigi Asquer nella prossima avventura in Serie A2, una categoria che sta a pennello per il “numero 2” per eccellenza del futsal sardo. 50 anni e non sentirli: un club dedicato solo ai grandi interpreti, con Andrea Rubei e Marcio Brancher che dimostrano che quando ci sono la voglia di giocare e il fisico, non c’è campionato che regge.


Grande Gigi, ti aspettiamo in campo per questa nuova avventura con i colori della Leonardo addosso. E anche se te lo diciamo un po’ in ritardo rispetto al calendario… altre 50 di queste opportunità!


cas.