Valerio Lutta esalta il Lido di Ostia: "Siamo primi meritatamente e vogliamo esserlo fino alla fine"

E’ sempre più la squadra delle grandi rimonte e delle vittorie nei finali di gara incandescenti, la Todis Lido di Ostia. Ad una settimana di distanza dalla grande prova del Pala Olgiata, infatti, la compagine di Maurizio Grassi ne ha combinata ‘un’altra delle sue’ portando a casa tre punti pesantissimi nel big  match del Pala Torrino contro Mantova. Un successo (4-3) che è figlio ancora una volta del grande cuore che hanno questi ragazzi, un gruppo che non molla mai fino alla sirena e che sta mettendo in mostra un carattere fuori dal comune. 

Analisi del match affidata alle parole dell’ex di giornata Valerio Lutta.

“Ho trascorso una stagione bellissima a Mantova e conosco molto bene quella ‘vecchia volpe’ di mister Pino Milella – spiega il classe 1991 che ha contribuito da protagonista a scrivere alcune delle pagine più belle della storia recente del Lido – immaginavamo, e durante la settimana l'abbiamo preparata proprio così, che ci avrebbero concesso il pallino del gioco aspettando dei nostri errori per colpirci in ripartenza, viste anche le poche rotazioni a loro disposizione. Nel primo tempo sono stati cinici e nelle uniche tre occasioni che gli abbiamo concesso hanno fatto 3 gol”.

Ma le razione lidense è stata ancora una volta da grandissima squadra.

“Abbiamo creato tantissimo in entrambi i tempi – sottolinea Lutta – tant’è che a mio avviso il loro uomo migliore è stato proprio il portiere. E alla fine, credo anche giustamente, siamo riusciti a ribaltarla. Questo è un campionato senza ombra di dubbio equilibrato – conclude –  dove ogni partita nasconde delle insidie. Siamo meritatamente i primi della classe e vogliamo esserlo fino alla fine. Lavoriamo duro ogni giorno della settimana proprio per questo”.

Alessandro Bellardini