Lo Sporting Sala Consilina apre i giochi per l'A2: Cafù testa il gruppo con il Città di Potenza

Si riparte da dove si era finito. E se lo Sporting Sala Consilina aveva festeggiato a Potenza la storica promozione in Serie A2, adesso sarà la squadra lucana a tenere a battesimo i gialloverdi nella stagione che li vedrà impegno dati nel difficile torneo nazionale di seconda divisione. Cafù sta guidando le operazioni già da un paio di settimane e all’immediata vigilia del debutto del Pala Cappuccini lo invitiamo a tracciare un primo bilancio su come sta andando la preparazione e se si ritiene soddisfatto del lavoro svolto dai ragazzi in questi primi quindici giorni.


“Diciamo che sono molto soddisfatto! Abbiamo voluto cominciare prima per poter effettuare una preparazione tranquilla e in crescendo, stiamo lavorando bene senza spingere troppo, aumentando di concerto con il mio staff il carico di lavoro giorno dopo giorno, evitando così infortuni e problemi vari”.


- Domani primo test con il Città di Potenza, senza Ortega ai box per una botta ricevuta al ginocchio: cosa chiederai in maniera più specifica ai ragazzi in questo esordio stagionale?


“Domani sarà un test importante per valutare il livello della squadra e le conoscenze apprese finora. Quindi chiederò serietà e molto impegno, i ragazzi dovranno essere consapevoli che sarà un’amichevole e non dovremo strafare. Servirà per capire cosa abbiamo imparato e su cosa dobbiamo bisogno di migliorare”.


- Dalla prossima settimana potrai contare su un Fernando Calderolli in più. Soddisfatto per l'ultimo sforzo fatto dalla società sul mercato?


“Ringrazio la società per stare sempre al nostro fianco prendendo atto delle nostre necessità. Calderolli è un giocatore che conosco, abbiamo già lavorato insieme e sicuramente lui ci darà una grossa mano”.


- Infine, un giudizio sul girone e sul campionato: difficoltà e aspettative alla luce delle tue conoscenze sulle rivali.


“Ci attende un girone molto complicato e competitivo, stiamo lavorando per arrivare pronti per affrontare le difficoltà che incontreremo, cercando sempre di trarre il massimo per vivere le soddisfazioni che ci aspettiamo”.