Magic-moment Unicusano, parla De Michelis: “Siamo in fiducia, ma l’obiettivo ora resta la salvezza”

Giunto alla quarta stagione consecutiva con l’Unicusano Futsal Ternana, uno dei giocatori simbolo ed elemento vitale dello scacchiere di mister Federico Pellegrini, grande fisico e vero bomber della squadra. Diego De Michelis, dopo aver disputato tre anni in serie B, sta affrontando per la prima volta in carriera il difficile campionato di Serie A2 senza alcun timore reverenziale mettendo in luce le proprie caratteristiche fisiche, tecniche ed umane. Il forte pivot classe 1999, insieme ai propri compagni, sta vivendo un momento decisamente magico visto il primo posto solitario raggiunto dopo sette giornate all’esordio assoluto in questa prestigiosa categoria.

Dopo aver giocato a calcio con le giovanili della Narnese fino ai quattordici anni, Diego ha intrapreso la carriera da calciatore con il Real Rieti ma la sua esperienza non è stata decisamente fortunata visto le due operazioni chirurgiche che ha dovuto subire per la rottura del legamento crociato del ginocchio sinistro, la prima nell’aprile del 2019, la seconda nel gennaio del 2020. La ripresa non è stata facile ma il direttore sportivo Michele Carpinelli ha voluto credere in lui portandolo alla corte rossoverde. Il primo anno di Serie B, stagione 2020-2021, è da ricordare per i venti gol segnati, l’anno dopo nove sono state le marcature mentre nella passata stagione Diego ha timbrato il cartellino quindici volte in campionato e una in Coppa Divisione. Ora è il momento di proiettarsi in questo campionato che può regalare grandi soddisfazioni. E’ servito aspettare solamente la prima giornata per vederlo gonfiare la rete, il 4-0 contro l’History Roma 3Z in trasferta ha permesso di mettere in ghiaccio il match. Da quel momento in poi il pivot rossoverde ha timbrato per altre quattro partite contro Atlante Grosseto, Potenza Picena, Real Fabrica e nell’impresa di Imola contro la Dozzese. 7 sono i gol stagionali, 52 fino ad ora in totale con la casacca rossoverde. 

Felice del momento il forte pivot.

“Sabato scorso sapevamo di andare ad affrontare la squadra più forte del campionato visto gli elementi che compongono la rosa della Dozzese e per la loro esperienza. Imporsi per 7-2 ed avere il dominio del gioco con grande personalità sul loro campo è stata un’emozione unica che ci ha dato tanta fiducia per il proseguo del campionato. L’abbiamo preparata molto bene in settimana con il mister, sapevamo i loro punti di forza ma siamo riusciti a limitare le loro potenzialità. Abbiamo rispetto di tutti ma paura di nessuno, siamo davvero consapevoli dei nostri mezzi, quando si entra in campo chi ha più testa, voglia e cuore riesce a portare a casa il risultato al di là della qualità che in questo girone è molto alta.

Un pensiero particolare anche per un compagno di squadra speciale..

"L’infortunio di Mariani subito contro il Real Fabrica ci ha sconvolto ma ci ha unito ancor di più. Dopo la lunga interruzione tra l’infortunio e l’arrivo dell’ambulanza è stata dura riprendere a giocare contro i laziali sia perché il pensiero fisso era per Ale sia perché un po' di timore che ti possa succedere la stessa cosa c’è ma sono cose che possono accadere quando si fa sport. In carriera mi sono rotto già due crociati e so cosa si prova in queste situazioni. Con Alessandro ho un legame speciale e di fratellanza nonostante in campo ci alterniamo il ruolo di pivot. Mi dispiace enormemente per il suo grave infortunio ma gli auguro di guarire presto e di rivederlo in campo il prima possibile".

Ma come si può spiegare questo magic-moment?

"Il nostro segreto è il gruppo che rema dalla stessa parte per un unico obiettivo, quello di lavorare duramente in ogni allenamento, di dare il massimo ogni sabato e di onorare la maglia. Vogliamo raggiungere la salvezza il prima possibile, poi se ci sarà spazio per altri obiettivi e sogni lo vedremo più avanti ma adesso l’obiettivo è il mantenimento della categoria.

Testa alla prossima sfida.

"Stiamo già pensando alla partita di sabato contro il Russi, sarà una battaglia perché loro hanno una classifica bugiarda per il gioco espresso fino ad ora, è una squadra che corre molto e non molla mai e può metterci in difficoltà ma ci faremo trovare pronti. Cercheremo come sempre di dare il massimo e di portare a casa altri tre punti che sarebbero fondamentali davanti al nostro pubblico”.


Ufficio stampa Unicusano Futsal Ternana