Manzali si prende l'Hellas sulle spalle: "Andiamo a vincere a Cornedo: il nostro obiettivo è l'A2!"

A Cornedo al completo per incassare altri tre punti e continuare la rincorsa alla lepre Altamarca e a un sogno chiamato A2. L’Hellas ci crede, gli ultimi risultati hanno dato nuova consapevolezza alla truppa di Milella che ha cominciato finalmente a marciare come ci si aspettava. Un solo cruccio: sono stati lasciati per strada punti pesantissimi che rischiano di compromettere i programmi. 


Denison Manzali, per tutti Arrepiù, non ha affatto intenzione di arrendersi e rimane fiducioso sulla conquista del traguardo più importante.


“Sicuramente abbiamo perso punti all’inizio della stagione che purtroppo rischiano di compromettere il nostro obiettivo iniziale, che era quello di vincere il nostro girone. Adesso dobbiamo assolutamente cercare di vincere tutte le partite che restano da giocare, poi alla fine vedremo dove saremo riusciti ad arrivare”.


- Ormai è chiaro che il discorso promozione sarà una questione a tre: ritieni che il primato dell'Altamarca, con il fatto che avete già giocato i due confronti diretti, sia inattaccabile o ci sono ancora i margini per riuscire a rientrare in corsa?


“Io dico che anche l’Altamarca può lasciare dei punti per strada, perchè il campionato è ancora lungo. E’ chiaro che saremo noi, loro e il Chiuppano che lotteremo fino alla fine per tagliare il traguardo della promozione diretta. Se alla fine non ci riusciremo, cercheremo di vincere i play-off: il nostro obiettivo é di andare in A2 e faremo tutto il possibile affinché questo avvenga”.


- Sabato test da non sottovalutare a Cornedo: quali sono le insidie del confronto e con quali prerogative dovrete giocare per portarvi a casa l'intera posta?


“Ci aspetta una partita molto difficile, loro sono una squadra con tanti giovani di valore: dobbiamo stare attenti e affrontarli con il massimo rispetto se vogliamo riuscire a portare i tre punti a Verona”.






Foto: Zattarin