Mascalucia, blitz a Bitonto. Incatasciato: "Gara intensa, la coesione ha fatto la differenza"

Alta intensità, una grande cornice di pubblico: il meglio che poteva offrire il girone D di Serie A2 ha dato conferma di quanto visto durante la regular-season. Mascalucia e Bitonto danno spettacolo nella gara-1 del play-off che deciderà chi andrà a Genova per la Final Four di categoria.

“La partita è stata dettata da un’alta intensità fisica e nervosa come ci aspettavamo - commenta un soddisfatto Incatasciato -. D’altronde il Bitonto si è dimostrato durante la stagione una squadra meritevole di questi play-off, aiutati anche da un pubblico molto passionale e focoso, che da una spinta importante”.

Nonostante lo svantaggio iniziale, inizia bene la squadra etnea.

“Abbiamo affrontato la partita con il piglio giusto, con ritmi molto alti. Nei momenti in cui rallentavamo, infatti, abbiamo avuto qualche difficoltà. I portieri si sono esaltati, rendendosi protagonisti di un bel batti e ribatti che dato spettacolo. Pesano un po’ le defezioni fisiche, che ci hanno costretto ad alcuni errori fisiologici”.

Ci pensa poi il solito bomber Gaetano Nicolosi ad aggiustare il tiro: prima il pareggio, dunque il sorpasso nel secondo tempo. “Risponde” al compagno l’italo-brasiliano Joao, per il momentaneo 1-3 che dura fino a pochissimi minuti dal termine, quando il Bitonto riesce ad accorciare, fondamentale per la gara di ritorno.

“Non era scontato mantenere una grande concentrazione come quella messa in campo – conclude il mister biancazzurro -. La coesione di questo gruppo ha fatto la differenza in una partita del genere e con lo stesso spirito dobbiamo affrontare la settimana che precede il ritorno. Non è stato fatto ancora nulla e dobbiamo dobbiamo mettere tutti noi stessi per staccare il pass per le Final Four di Genova”.


Ufficio Stampa Mascalucia