Mascalucia, contro il Montalto altro ko: la resa in Calabria matura già nel corso del primo tempo

Non c'è sconfitta nel cuore di chi lotta" dice il celebre aforisma spesso citato nello sport, ma il Mascalucia a Cosenza non ha neanche lottato. Ciò che emerge dal match valido per la nona giornata del girone H di Serie B è che in casa biancazzurra si deve riflettere, e non poco, per l'involuzione del Mascalucia da squadra forte e devastante a compagine poco incisiva e convinta. L'8-0 contro la Siac di una settimana fa sembra molto lontano e, adesso, non resta molto tempo per redimersi.


In casa del Montalto, a soli tre punti in classifica prima di questo match, basta il primo tempo per capire che la gara sarebbe stata completamente senza storia. I padroni di casa vanno direttamente sul 4-0 nei primi 20' di gioco, nei confronti di un avversario che si sveglia solo ad inizio ripresa. Il Mascalucia, infatti, prova una timida reazione con due reti che riaccendono per poco tempo le speranze, visto che poi il Montalto ristabilisce il grosso vantaggio con altre tre marcature. 

7-2 il finale, che attiva un allarme da attenzionare immediatamente prima che diventi tardi. Il Mascalucia veloce, fisicamente potente e ricco di risorse delle prime giornate sembra solo un lontano ricordo e bisogna subito fare un esame di coscienza per ritornare a quella forma che tanto stava facendo divertire tutti.

Ufficio Stampa Mascalucia C5