Melilli, a Messina è decisiva per i play-off. Chalo: “Finché la matematica lo permette ci crediamo”

Ultimo appuntamento della regular season per il Città di Melilli che, dopo l’esonero di Everton Batata, si prepara ad affrontare la gara sul campo della Siac Messina, con l’intento di vincere per sperare in una combinazione favorevole di risultati tali da raggiungere il quinto posto, l’ultimo utile per disputare i play-off.

Da pronostico, sicuramente, anche se rimaneggiato, il roster del Melilli è favorito rispetto a quello del fanalino di coda peloritano, ma è anche vero che conteranno le motivazioni, così come i risultati dagli altri campi, specialmente da Bovalino e Piazza Armerina.

Julio Chalo, l’ultimo impegno della regular season si avvicina…

“La settimana è andata bene, siamo riusciti a organizzare gli allenamenti e sabato andremo a giocarci questa gara. Vincendo manteniamo viva la speranza per i play-off, ovviamente tutto dipenderà anche dai risultati sugli altri campi. Finché la matematica ce lo permette, noi ci crediamo”. 

Una stagione travagliata per il Melilli, cosa è mancato secondo te per arrivare prima ad avere maggiore certezza di poter disputare almeno i play-off?

“Troppo particolare! All’inizio siamo partiti bene, poi durante la stagione le cose non sono andate per come volevamo. Il cambio in panchina, le positività al Covid e una serie di situazioni che non ci hanno consentito di raggiungere le posizioni di classifica che speravamo. Ora però dobbiamo pensare a questa partita, vedere quello che riusciremo ad ottenere e se in caso riusciremo a raggiungere i play-off poi ci penseremo”.

Come arrivate a livello di uomini in campo e in panchina?

“In panchina sicuramente ci sarà qualche dirigente che ci darà una mano, magari poi noi giocatori più esperti, cercheremo di dare indicazioni nei momenti di pausa della partita. Sarà un po' un’autogestione. Assenti? Da valutare le condizioni di Zanchetta e Beltran che non sono al top della condizione, manca invece Moreno perché squalificato”.