Melilli, Papale sui gironi: “Trasferte lunghe e insidiose con tante squadre ben attrezzate”

Terzo campionato consecutivo in Serie A2 per il Città di Melilli che venerdì ha anche conosciuto tutti i nomi delle sue avversarie. Sarà ancora una volta il girone D, come era lecito attendersi, con i neroverdi che hanno confermato l’ossatura di base della squadra, inserendo anche qualche gradito ritorno, ad eccezione del portiere Matheus dal Bovalino, a conti fatti unico vero acquisto. Bocci, Tarantola, Gianino, Monaco, Failla, Felice e Fiore hanno rinnovato, con loro anche Chalo e Zanchetta, poi ritorni di Rizzo e Spampinato ed anche di mister Everton Batata a cui è stata riaffidata la guida tecnica della squadra. Unico volto nuovo, a conti fatti, il portiere ex Bovalino, Matheus.

Il presidente Papale commenta così la composizione del girone D di Serie A2.

“Un girone abbastanza complicato ed impegnativo, nel quale tutte le squadre si sono rinforzate. Tra queste sicuramente Cosenza, Bernalda e Piazza Armerina, ma attenzione anche alle incognite pugliesi. C’è pure il Regalbuto che ha già fatto nell’ultima stagione ed ha ulteriormente impreziosito il suo roster. Diciamo che quest’anno non c’è né una squadra debole o cuscinetto, ma neppure la corazzata come lo è stato il Napoli. Ci attendono trasferte lunghe ed ostiche, tra Calabria, Puglia e Basilicata, oltre alla Sicilia, e saranno trasferte dove sarà difficile fare bottino pieno”. 

Il massimo dirigente conclude. 

“Speriamo di fare un buon campionato con lo spirito e l'entusiasmo che ci ha sempre contraddistinto, prefissandoci come primo obiettivo la permanenza in A2. Ricordiamoci sempre che mantenere la serie A a Melilli è già la soddisfazione più grande, considerando anche le difficoltà economiche e logistiche nel periodo dell'emergenza Covid”.

 

Ufficio Stampa