Meta Catania, tre punti importanti. Arcaria: ‘’Ora serve concentrazione, possiamo dire la nostra’’

La Meta Catania esce dal campo sannita della Libertas Cerreto con i tre punti: vincere era l’obiettivo dichiarato, anche se raggiunto in una partita non giocata al massimo delle possibilità.

Ora, dunque, la testa è alle prossime sfide, che la compagine rossoazzurra punta ad affrontare al meglio. Ci racconta tutto l’estremo difensore Jessica Arcaria.

“Domenica l’obiettivo era sicuramente portare a casa i tre punti e lo abbiamo centrato. Di contro, è stata una prestazione sottotono da parte di tutte. Se avessimo giocato come sappiamo e con l'atteggiamento giusto, probabilmente avremmo portato a Catania un risultato più ampio”.

Cosa si è rivelato determinante per vincerla?

“Il Cerreto in questo momento del campionato è in una fase di rimodulazione: alcune atlete sono andate via e il loro posto è stato preso da ragazze più giovani e forse meno esperte. Da parte nostra, anche se poi in campo non si è vista molto, c’era la voglia di fare bene e di arrivare alla conclusione di questo campionato in una posizione in classifica più ‘dignitosa’”.

Classifica dalla quinta posizione in poi molto corta: dove può arrivare questa squadra?

“Ci aspettano gare molto impegnative: alcuni scontri diretti, ma comunque tutte partite in cui possiamo dire la nostra. Testa, intanto, alla gara contro il Castellammare: una vittoria potrebbe significare tantissimo in termini di classifica”.


Valentina Pochesci