breaking news
  • 14/05/2021 22:44 Serie A2 Femminile, playout girone C: Spartak Caserta-FB5 il 23 maggio, gara-2 il 6 giugno
  • 14/05/2021 22:43 Serie A, le nuove date dei playout: Aniene-Mantova sabato 22 maggio, ritorno il 29
  • 14/05/2021 22:39 Piemonte, Serie C1: Avis Isola-Top Five 5-1 nell'anticipo della 7ª giornata di andata
  • 13/05/2021 22:44 Puglia, Serie C1: nel recupero della seconda giornata Futsal Noci-Brindisi 4-1

21/03/2021 12:20

Milano, la beffa è servita: Maltauro risponde a Migliano Minazzoli, acuto esterno dell'Arzignano

Senza ombra di dubbio una delle più belle partite degli ultimi tempi al Seven Infinity. Due belle squadre, organizzate, ben allenate, sempre con l’idea chiara di cosa fare col pallone.

Alla fine, s’impone l’Arzignano che consolida la prima posizione grazie ad una panchina più profonda che strema gli avversari. Il Milano si deve rammaricare della solita pecca nel sistema difensivo in inferiorità contro il portiere di movimento. In più c’è da segnalare il gol fantasma assegnato ai veneti sul pareggio nel primo tempo: le immagini evidenziano che Volonteri ferma la sfera sulla linea di porta. Una svista grave. Ma andiamo per ordine.

La squadra di Daniele Sau parte forte andando in rete dopo pochi secondi dal via con una splendida azione in uscita dal pressing con Ferri che manda in rete Gargantini bravo a freddare Pozzi sul primo palo. L’Arzignano ci mette tempo a scaldarsi i padroni di casa avrebbero almeno due occasioni per raddoppiare. Gli ospiti alla lunga impongono il loro ritmo e Volonteri deve fare gli straordinari per tenere inviolata la propria porta. Così come al 14’ sul suddetto gol del pareggio di Mateus sul tiro di Tres che gli arbitri convalidano. Nella ripresa l’equilibrio la fa da padrone. Il Milano ribatte colpo su colpo alla corazzata avversaria. Come si abbassa la guardia arrivano i gol.

Maltauro lavora un bel pallone in mezzo al traffico per poi aprire sulla sinistra dove Gabriel col destro batte Volonteri ingannato anche dalla deviazione di Luca Peverini. Il Milano sembra non averne più ed invece coi denti a trenta secondi dal termine sfrutta un grossolano errore in impostazione dell’Arzignano, Luca Peverini legge la situazione anticipa l’avversario e riparte in contropiede offrendo sulla sinistra a Migliano la palla del pareggio.

Ma non è finita. Passano quindici secondi e gli ospiti hanno ancora la lucidità per trovare una buona manovra col portiere volante consentendo a Salamone di trovare sul secondo palo con un assist al millimetro per Maltauro il quale spinge in rete il gol della vittoria. Beffa Milano, bravo Arzignano.

MILANO-ARZIGNANO 2-3 (pt 1-1)
MILANO: Volonteri, M. Peverini, Gargantini, L. Peverini, Ferri
, Santagati, Bonaccolta, Casagrande, Pizzo, Gentile, Migliano Minazzoli, Mauri. All. Sau
ARZIGNANO: Pozzi, Marcio, Tres, Maltauro, Salamone, Molaro, Zarantonello, Tibaldo, Gabriel, Mateus, Concato, De Gori. All. Ranieri
ARBITRI: Massimo Seminara (Palermo), Marco Lupo (Palermo). Crono: Davide De Ninno (Varese)
MARCATORI: pt 0’20” Gargantini (M), 14′ Mateus (A), st 15′ Gabriel (A), 19’30” Migliano Minazzoli (M), 19’40” Maltauro (A)
NOTE: ammoniti
 Salamone (A), Maltauro (A), Gargantini (M)

(Foto Dughetti)

Ufficio Stampa Milano