Mirafin, Mirra non molla: ''Periodo non positivo, ma con la Jasnagora ho rivisto grande voglia''

Due punti raccolti nelle ultime tre partite e la volontà di invertire la rotta. In casa Mirafin le attenzioni sono rivolte alla sfida di domani contro il Cures: in palio ci sono punti pesanti perché le due squadre sono divise da appena tre lunghezze in classifica e, più in generale, vogliono lasciarsi alle spalle un periodo non brillante. Una Mirafin che potrà contare sul fattore campo, un elemento da sfruttare al cospetto di un avversario ostico. 

"Abbiamo trascorso un periodo non positivo - dice mister Armando Mirra -, il problema sembrava per gran parte di testa oltre a qualche infortunio che ha lasciato fuori qualche pedina importante. Arriviamo però da una grande prestazione, quella di Cagliari contro una grande squadra come la Jasnagora. Spero che i ragazzi si ripetano, perché ho visto la voglia di fare bene e di dimostrare il nostro valore.  È stata una partita intensa a grandi ritmi che con un pizzico di fortuna ci avrebbe permesso di fare bottino pieno. Domani ospitiamo il Cures , una squadra che ha dimostrato di poter lottare per per le zone alte come del resto molte in questo campionato equilibratissimo. Abbiamo lavorato molto in settimana , fisicamente e tatticamente ma soprattutto mentalmente.  Sarà proprio l'aspetto mentale a fare la differenza, vogliamo fare più punti possibili perché il nostro obiettivo non è ancora svanito".