Miti all’esame Team Giorgione. Wade: “Ora una fase in cui dobbiamo dimostrare il nostro valore”

Archiviata la vittoria tanto importante quanto sofferta con il Naonis, il Miti Vicinalis si prepara ad affrontare il primo grande esame del campionato. Domani infatti i ragazzi di mister Roberto Del Negro si recheranno alla BèlBoté Arena di Tombolo per affrontare il Team Giorgione attualmente capolista con le matricole Real Bubi Merano e Compagnia (per altro già affrontate dai trevigiani e in procinto di scontrarsi proprio domani in terra atesina). La formazione guidata da Luigi Zanetti, dopo un inizio a singhiozzo ha cominciato a trovare con regolarità la vittoria potendo contare su elementi esperti come Baron, Vettore, Villano, Tilal, Gumeniuk e Ait Cheikh.

La compagine trevigiana invece si affiderà come sempre all'esperienza dei vari Correa, Casagrande e Osmani unita all'energica dirompenza dei propri talenti, come per esempio quel Modou Wade che è andato a segno nella partita con il Naonis e che abbiamo intervistato alla vigilia per avvicinarci nel migliore dei modi all'incontro di Tombolo.

- Come ti sembra che stia la squadra in vista della partita con il Team Giorgione? In sostanza, che cosa vi ha lasciato la scorsa sfida con il Naonis? 

"La squadra è pronta per partita contro il Team Giorgione. Ci siamo allenati bene in settimana e siamo carichi perché andremo ad affrontare una squadra molto esperta e di qualità. La scorsa partita, nonostante i tre punti, non è andata proprio come volevamo perché l’avversario poteva rientrare in partita, ma come detto prima abbiamo lavorato bene e siamo pronti per sabato".

- Davanti avrete una squadra con giocatori esperti come Baron, Villano, Tilal, Ait Cheikh e Vettore. Quale dovrà essere il vostro approccio alla partita considerando il livello degli avversari? 

"La squadra avversaria è molto esperta, è vero, ma il nostro approccio non deve cambiare: andremo lì cercando di giocare a modo nostro, come sempre, senza timore dell’avversario e tentando di portare un risultato positivo a casa".

- Come valuteresti l'avvio di questa stagione? Sia sul piano collettivo che individuale?

"La nostra stagione secondo me è partita bene; adesso però arriva una parte del nostro percorso molto importante e qui dovremo dimostrare il nostro valore. Dal piano individuale voglio sempre fare meglio per poter aiutare la squadra e i tanti giovani che ci sono; per ora sono contento, ma la voglia di migliorarsi c’è sempre".


Ufficio stampa Miti Vicinalis