Casagrande conquista il Miti Vicinalis: "Felice del mio momento. Ma tutta la squadra sta crescendo"

Dopo il pareggio per 4-4 in trasferta con l'Olympia Rovereto, il Miti Vicinalis nell'ultimo weekend ha ritrovato la vittoria, imponendosi a Vazzola per 3-2 sul Futsal Giorgione. In entrambe le partite un contributo pesantemente tangibile l'ha dato il biancorosso Mattia Casagrande, autore due settimane fa di una doppietta in Trentino e marcatore del provvisorio 3-1 vazzolese sabato scorso. Proprio con lui abbiamo commentato l'ultima giornata di Serie B vissuta dai ragazzi di mister Peruzzetto.

- Dopo la doppietta a Rovereto hai segnato anche nell'ultimo sabato con il Giorgione. Mattia, come commenteresti questo exploit?

"Sono contento del mio momento, ma tutta la squadra sta crescendo. Dopo esserci parlati in spogliatoio abbiamo capito che se siamo uniti possiamo dare fastidio a tutti. Chiaro che fa piacere fare tre gol in due partite, ma questo è anche merito della squadra".

- La squadra pian piano sta per l'appunto trovando i suoi equilibri. In cosa pensi che il gruppo abbia fatto i maggiori passi avanti rispetto a inizio stagione? 

"Nelle ultime due partite abbiamo giocato da squadra e ci abbiamo messo il cuore. Lo abbiamo dimostrato contro il Rovereto, che è un ottima squadra, e contro il Giorgione, che ha dei giovani molto interessanti oltre a Bertoni che è un monumento del futsal. Adesso però dobbiamo continuare su questa strada e dare continuità a queste prestazioni".

- Non solo Osmani, anche tu hai ritrovato in campo proprio Bertoni, di cui sei stato compagno di squadra a Miane: vi siete scambiati qualche battuta prima e dopo il match?

"Sì, con Edgar c’è stima; ci siamo salutati sia prima che dopo la partita. È sicuramente un esempio per tutti quelli che giocano a calcio a cinque".

Ufficio stampa Miti Vicinalis