Naonis, Baldo: ''Col Manzano non abbiamo concretizzato. Abbiamo le carte per puntare alla vetta''

Nel primo turno di Coppa Italia di C1 del Friuli, il Naonis è uscito sconfitto in casa dalla sfida con il Manzano per 3-0. Una bella partita dove entrambe le squadre hanno avuto significative occasioni. A commentare questa sconfitta - che non pregiudica il passaggio del turno, visto che sabato prossimo c'è la seconda gara del triangolare con il Grado - ci aiuta il neroverde Giorgio Baldo.


"Nel futsal - racconta il classe 2002 - vince chi sbaglia meno: sabato purtroppo non siamo stati bravi a concretizzare le occasioni create. Tatticamente dobbiamo migliorare, la gestione del possesso non è ancora un nostro punto forte. I ragazzi di mister Asquini, seppur abbiano costruito meno, sono stati bravi a sfruttare le palle gol e a tenere alta la pressione anche quando abbiamo provato il portiere di movimento". 


- Cosa si può salvare di buono da questa partita? 


"Sicuramente l'intensità; abbiamo svolto una bella preparazione atletica che ci ha portati ad una buona condizione fisica, considerando che mancano ancora venti giorni dall'inizio del campionato. Questa è comunque una sconfitta che ci serve da lezione e ci motiva ad essere ancor più cattivi in allenamento e soprattutto in partita". 


- Dove può arrivare il Naonis in questa stagione? 


"In questa stagione il Naonis ha a disposizione tutte le carte necessarie per puntare alla vetta; l'area tecnica, gestita da mister Criscuolo, dovrà solamente combinarle in modo da formare un gruppo ancor più coeso e motivato che possa crescere".


l.m.