breaking news New

15/01/2021 21:36

Napoli verso il Regalbuto, Basile non vuole distrazioni: "Ci aspetta un'altra sfida difficile"

Domani alle 15 il Napoli affronta il Regalbuto al Pala Giovanni Paolo II, forte del +5 sul Polistena recentemente ottenuto e con l'intenzione di non fermarsi qui. Avversari sul gradino più basso del podio, a quota 15 punti in coabitazione col Melilli, e fermi al kappaò casalingo del 3 gennaio proprio contro i ragazzi di Molluso in virtù del rinvio del match del 9 con la Gear Siaz. La partita verrà trasmessa in diretta sulla pagina del club azzurro, Domenico Di Micco (Cinisello Balsamo) e Denis Prekaj (Treviglio) gli arbitri mentre il crono sarà affidato a Salvatore Pagano (Catania). 

"Giochiamo contro una squadra che in questo momento è la terza forza del campionato - le parole di coach Basile in conferenza stampa - e sappiamo che è un'altra trasferta difficile. Chiaro che vincere fuori casa ti dà grande autostima, dopo aver accumulato un piccolo vantaggio rispetto al Polistena dobbiamo dare continuità al successo in terra calabrese in modo da mantenerlo nei loro confronti, sono la nostra diretta concorrente. Il fatto che il campo sia un 20x40 non conta nulla, ci si deve ovviamente adattare anche se si passa dal più grande al più piccolo. Ripeto, nonostante le ultime gare lontano da Cercola siano state caratterizzate da parquet piccoli, non dovremo perdere tempo ad adeguarci. C'è grande entusiasmo e la consapevolezza di non dover dare niente per scontato, così proveremo a tornare con la vittoria in tasca. Sarà un incontro difficile e completamente diverso dal precedente, loro sono rapidi, giovani e vogliosi. Un roster temibilissimo e ricco di qualità, a Latina ho allenato sia Lo Cicero sia Palmegiani che sono bravi ed hanno il futuro dalla loro parte. Dovremo fare attenzione e confrontare correttamente le nostre abitudini difensive con le dimensioni del terreno. Insomma, pensiamo ad una giusta concentrazione ed all'approccio". 

La sfida di sabato sapevamo fosse cruciale e l'abbiamo affrontata rettamente - dice Luca De Simone - come ha detto il mister contro il team di Paniccia sarà dura perché corrono tanto, ci faremo trovare pronti dato che ci alleniamo per questo. Adesso l'importante è il collettivo, la gioia personale viene in secondo piano. Personalmente proverò ad essere sempre sul pezzo come a Polistena così da contribuire al trionfo in campionato ed alla fine tireremo le somme, il resto non conta. Di anno in anno logicamente l'asticella si alza, allenarsi con campioni come Fortino, Arillo, Turmena ed Hozjan e con le direttive di un allenatore così esperto permette di migliorarsi molto e punto costantemente su questo aspetto".

CLICCA QUI PER VEDERE LA CONFERENZA STAMPA 


Ufficio Stampa FF Napoli