Olimpia, Nardi pronto a mettersi in mostra: “Esordio in A? Ho dato tutto. Coppa buona opportunità”

L'esordio in Serie A dell'Olimpia Verona di venerdì scorso non è stato certamente fortunato, ma nell'amara serata di Genzano un paio di note positive ci sono state. Non solo un buon primo tempo giocato con grinta e intensità, ma anche un debutto ufficiale nella massima serie e nel futsal che promette bene per il futuro. Parliamo dell'esordio di Federico Nardi, classe 2001 cresciuto nel calcio a 11 tra le file delle giovanili dell'Hellas Verona, che dopo le prime uscite amichevoli pre-stagionali, ha avuto di giocare la sua prima partita ufficiale di calcio a 5. Ricevuti gli apprezzamenti di mister Luca Castagna, Nardi è pronto a dimostrare ancora le proprie qualità anche domani sera, quando gli scaligeri affronteranno la propria prima sfida di Coppa Divisione accogliendo tra le mura amiche l'Isola 5.

- Federico, venerdì hai fatto non solo il tuo esordio in Serie A, ma anche il tuo debutto ufficiale nel futsal. Certo, il risultato non vi ha sorriso, ma visto che non c'era comunque più molto da fare nel secondo tempo, hai avuto modo di debuttare. Tu come hai vissuto l'esordio? Tra sensazioni, emozioni, feeling con il campo e il gioco... 

"Purtroppo è vero che il risultato di venerdì non è stato quello sperato. Io sono potuto entrare quando il punteggio era sul 4-1 e mi sono impegnato al massimo per poter aiutare e supportare la mia squadra con la quale mi trovo molto bene e che ritengo formata da giocatori molto validi e talentuosi. È vero che per me è stato un vero esordio in questa nuova disciplina, ma è altrettanto vero che avendo militato per 11 anni nel settore giovanile di una società professionistica come l'Hellas Verona sono abituato ad affrontare partite di un certo livello e quindi l'emozione non mi è nuova. Ho imparato a gestire la pressione. Sono molto fiero di far parte di questa squadra che forse è penalizzata dal fatto che non ci conosciamo ancora bene, ma sono certo che le cose miglioreranno sicuramente. Nonostante il risultato il mister e i miei compagni hanno espresso apprezzamento nelle mie capacità e questo per me vale moltissimo". 

- Il match di venerdì come ti è sembrato? Nel primo tempo avete tenuto comunque molto bene il campo... 

"Sì, nel primo tempo siamo riusciti a tenere molto bene il match, ma poi nella ripresa i gol subiti ci hanno destabilizzato".

- Ora domani c'è la Coppa Divisione e avrai modo di trovare ancora più minutaggio: quali sono le tue sensazioni in vista della partita di domani, considerando anche il gruppo U23 con cui scenderai in campo?

"Per quanto riguarda la Coppa Divisione penso sia un'ottima opportunità per noi giovani, non solo per avere più minutaggio, ma per poter dimostrare le nostre qualità individuali. Non conosco il gruppo dell'Under 19 e conosco solo i due miei compagni di squadra Under 23 con i quali ho già un buon feeling. Sarà anche questa un'esperienza molto importante che affronterò con serietà e spero di trarne insegnamento".


l.m.







Foto: Facebook Olimpia Verona