Olimpia Verona, Portuga fissa l’obiettivo: “Con l’Olimpus Roma gara da tenere aperta fino alla fine”

Non c'era forse partita peggiore da affrontare in questo momento per l'Olimpia Verona, che ancora ferma a zero punti e reduce dalla debacle di Mantova, domani dovrà sfidare tra le mura amiche l'Olimpus Roma capolista. Un testa-coda dall'esito scontato, si potrebbe pensare, ma il futsal si sa, è abituato a regalarci sorprese, e chissà allora che non sia proprio il match dell'AGSM Forum l'inizio di un nuovo campionato per gli uomini di Castagna, magari non dal punto di vista del risultato, ma almeno sul piano caratteriale. A poco meno di ventiquattro ore dalla gara con i capitolini, infatti, Fabio D'Oliveira Barreto, per tutti semplicemente Portuga, ha chiaro il primissimo obiettivo da centrare sabato sera: resistere il più possibile cercando di tenere il confronto in bilico fino alla fine.

Ma prima di procedere a un'analisi di quella che potrebbe essere la partita di domani, con il laterale brasiliano classe 1989 abbiamo cercato di riflettere su questo "momento no" della formazione scaligera.

- Partiamo da un primissimo bilancio di quanto fatto finora in stagione: vi aspettavate un avvio così in salita? 

"Sapevamo che la Serie A si sarebbe dimostrato essere un campionato difficile, soprattutto quest'anno che è molto equilibrato. Comunque no, non mi aspettavo un inizio così in salita; la strada però è ancora lunga e penso che possiamo fare alcuni passi in avanti". 

- Quali sono le principali difficoltà che vi stanno impedendo di raccogliere punti? 

"Le principali difficoltà sono state quelle di affrontare soprattutto squadre di prima fascia. Anche un po' di sfortuna ha avuto la sua parte ,vedi per esempio la partita contro il Sala Consilina".

- Ora c'è il match con l'Olimpus Roma, quasi un derby per te che hai giocato a Ciampino. Come dovrete approcciare questa partita? 

"Quella contro l'Olimpus sarà una gara difficilissima, penso che sia una di quelle tre-squadre candidate a vincere tutto. Noi dobbiamo cercare di non andare in svantaggio nel primo tempo e cercare di lasciare la partita aperta fino alla fine".

- Quali sono le caratteristiche e i giocatori più pericolosi dell'Olimpus a cui stare più attenti?

"Penso che la forza dell'Olimpus sia la rosa ampia e di qualità: la loro squadra ha tutti giocatori che possono fare male in qualsiasi momento. La fase difensiva nostra dev'essere più che attenta a tutta la loro formazione".


l.m.






Foto: Facebook Olimpia Verona