Olimpia Verona, rotta verso Avellino. Nardi: “Morale non è dei migliori, ma lavoriamo con impegno”

L'Olimpia Verona deve presto dimenticare la sconfitta incassata in casa con il Genzano ed entrare completamente nel "mood" partita, visto che domani la formazione scaligera è chiamata a viaggiare in direzione Avellino per affrontare la Sandro Abate, attualmente ottava forza del campionato. Un'altra sfida complicata per i ragazzi di Luca Castagna, che sono alla ricerca di risultati che possano effettivamente premiare gli sforzi e i miglioramenti compiuti in questa prima storica stagione di Serie A. Il morale nello spogliatoio gialloblù, comprensibilmente, non è alle stelle, ma la voglia di lavorare rimboccandosi le maniche non manca, come ci racconta alla vigilia Federico Nardi, che proprio nel match d'andata contro la Sandro Abate trovò il suo primo gol in massima serie.

- Come sta la squadra in vista della partita con la Sandro Abate. Dopo la sconfitta con il Genzano, su quali aspetti avete lavorato maggiormente? 

"Dopo l'ennesima sconfitta contro il Genzano il morale non è dei migliori, ma nonostante ciò abbiamo lavorato con impegno rivedendo gli schemi di gioco e gli errori commessi. Purtroppo anche la situazione degli infortuni non ci aiuta".

- Contro la Sandro Abate hai segnato il tuo primo gol in Serie A. Tu come ti senti in vista di questo match? Nutri delle sensazioni "speciali"?

"Ricordo con onore il mio primo gol, ma soprattutto spero che la squadra riesca a guadagnare punti nelle prossime sfide a partire già dall'incontro di domani".

- Quali sono le caratteristiche dell'avversario a cui dovrete prestare più attenzione?

"Sappiamo che la Sandro Abate ha un ottimo possesso palla e abbiamo lavorato su come poter limitare questo loro punto di forza".


l.m.






Foto: Facebook Olimpia Verona