Olimpia verso il big-match con la Samp. L'ipotesi di Leleco: "Proveranno a vincere pressandoci alto"

Dopo il pareggio per 3-3 ottenuto sul campo del Pordenone, in casa Olimpia Verona si pensa già al recupero di mercoledì quando gli scaligeri accoglieranno la Sampdoria al Pala AGSM Aim. A fare il punto della situazione in casa gialloblù è il player-manager Leleco.


- Come commenti il pareggio con il Pordenone? È stato un risultato giusto?


"La partita di sabato è stata veramente dura. È una squadra molto organizzata e forte fisicamente, sicuramente sono soddisfatto del pareggio visto che abbiamo giocato in trasferta, su un campo caldo. Abbiamo avuto una grossa occasione quando mancavano quattro secondi dal termine, ma secondo me il pareggio alla fine è stato il risultato giusto". 


- Hai messo a segno un’altra doppietta: segno che in questa stagione godi di un grandissimo stato di forma? Senti di poter raggiungere un livello ancora più alto o in realtà non è cambiato nulla rispetto al passato?


"Sono contento per i gol fatti in questo girone di andata. Merito di tutta la squadra, perché i miei compagni mi mettono in condizioni di segnare. La scorsa stagione ho sofferto molto fisicamente a causa di un'ernia: questa cosa sicuramente un po' mi ha condizionato. A luglio ho fatto un intervento in Brasile e ora mi sento bene.  Sicuramente c'è sempre da migliorare sia nel aspetto tattico-tecnico, sia nello aspetto fisico. Su quest'ultimo ci sto lavorando per raggiungere il top il più presto possibile.  La nostra strada è lunga, abbiamo fatto molto bene fino adesso e non vogliamo fermarci, sempre pensando partita dopo partita".


- Cosa ti aspetti dal confronto di mercoledì con la Sampdoria?


"Mi aspetto una grandissima gara. Noi giochiamo in casa e come sempre cercheremo di fare punti.  Loro sono una grande squadra, costruita proprio per cercare di vincere il campionato. Secondo me verranno a pressarci alto per provare a vincere la partita. Cercheremo comunque di fare la nostra partita, concentrati fino alla fine, senza mollare, indipendente del risultato perché in questo sport può succedere di tutto".

l.m.