L'Olimpus chiude il #futsalmercato con le ultime ufficialità: già domani la firma di Marcelinho?

Sarà la settimana decisiva per l’Olimpus, che nelle prossime ore dovrebbe scrivere la parola fine sulle ultime trattative aperte nel corso del #futsalmercato per le quali ancora si attendono le formalità di rito che confermino l’ufficialita’ delle operazioni. Quattro le situazioni che attendono la definizione, anche se dalla società di via Cantini fanno capire che tutto sarebbe già stato definito.

In ordine sparso sono annunciate le ufficialità di Fabio Tondi, portiere che nell’ultima stagione ha vestito le maglie di Leon Monza Brianza prima, e Aniene poi, stesso club di provenienza di Lillo Schinina’, in cerca di rilancio con la maglia dei Blues. E poi quella di Douglas Nicolodi, una delle prime trattative imbastite dalla dirigenza romana, a quanto ci risulta da tempo chiusa ma ancora in attesa di ricevere la benedizione prevista con la comunicazione ufficiale del club.

Ma l’annuncio più atteso rimane quello di Marcelinho. Il bomber che ha da poco salutato l’Italservice Pesaro dopo aver vinto il secondo scudetto consecutivo, non aveva mai avuto dubbi sulla sua nuova destinazione, la Capitale e l’Olimpus nello specifico. Un volere più forte delle azioni di disturbo esercitate da alcune società anche non italiane, intenzionate a mettere le mani sul pivot mancino: la firma sul contratto è attesa per la giornata di domani, dopo di che Marcelinho potrà unicamente concentrare i suoi sforzi per confermare con la maglia Blues addosso tutte le capacità che il futsal italiano gli ha finora riconosciuto.

E a quel punto il roster di Daniele D’Orto sarà pronto per affrontare la sua prima storica avventura in Serie A. Con licenza di poter dire la sua da subito nella corsa allo scudetto.