Olympia Rovereto, pari (2-2) a Crema con doppietta di Bazzanella: prosegue la serie positiva

Un pareggio che è probabilmente il risultato più giusto dell’accesa sfida fra Videoton Crema ed Olympia Rovereto nell’8° turno dell’A2 nazionale. Gara intensa con rapidi rovesciamenti di fronte con 11 cartellini gialli estratti che, per i padroni di casa, sono anche diventati due rossi.

Il match lo poteva vincere chiunque in un campionato equilibratissimo che, Maccan Prata a parte ormai in fuga in cima alla classifica, vede alle sue spalle ben otto formazioni compresse in due punti a cavallo fra playoff e playout.
Primo tempo con Olympia che rischia in avvio, con Thyago che salva sulla linea su Poggi e poi ma poi non concretizza con Moufakir una buona occasione su assist di Maddolosso. L’ occasionissima capita poco dopo a Porceddu col rigore assegnato per fallo di Ceschini su Musto. Il portiere dell’Olympia si fa subito perdonare, neutralizzando il penalty. Dopo un diagonale di Bazzanella che sfiora il palo, è Maietti a colpire il palo esterno su angolo di Pozzi. Al 15’ su assist di Thyago è Bazzanella a portare avanti i trentini saltando il portiere ed infilando in rete. Esordio nel finale di tempo anche per Joao Cleber Loyola Machado, mentre l’ultima occasione è per Secchi che trova l’opposizione dell’ottimo Mastrangelo.

Ripresa dove il copione non cambia. I due portieri attenti sulle conclusioni degli attaccanti avversari. In pochi secondi, al 9’, si passa dal possibile due a zero per l’Olympia (doppio palo di Maddalosso) al pareggio di Lopez che approfitta di una disattenzione difensiva. All’11’ Musto espulso con doppio giallo, ma l’Olympia non concretizza i due minuti di superiorità numerica e perde probabilmente un po’ di autostima. I padroni di casa riescono ad arrivare al tiro vincente con Manservigi, sul secondo palo, dopo la combinazione De Freitas-Rovati che porta avanti i lombardi. Al 15’ anche Lopez finisce anzitempo il match e questa volta Bazzanella riesce a riportare le «pantere» al pari nei due minuti di superiorità, quando mancavano solo quindici secondi all’ingresso in campo del quinto, sempre su assist dell’ottimo Thyago. Nel finale non cambia più nulla con due formazioni decisamente stanche.

Sabato prossimo a Rovereto è attesa la visita del MGM 2000 di Morbegno per l'ultimo match del 2023 a Rovereto.


Ufficio Stampa Olympia Rovereto