Opificio 4.0 CMB, Nitti fa autocritica: ''Nel momento chiave ci è mancata la voglia di vincere''

Inizio in salita, poi a metà secondo tempo si è visto un ottimo Opificio 4.0 CMB. Alcuni episodi sfavorevoli nella ripresa hanno poi condannato alla sconfitta per 4-2 in quel di Nocera Inferiore, contro il Real San Giuseppe, la formazione di Lorenzo Nitti che così spiega.

“L’inizio è stato disastroso, non possiamo iniziare così una gara così importante. Poi la squadra è stata molto brava a riprenderla e a riportarla in parità. Nel secondo tempo la partita è scivolata sul filo dell’equilibrio ed è stata sbloccata da un episodio che ha fatto girare tutto a favore del San Giuseppe. Lì forse ci è mancato quel carattere, quella voglia di reagire e di acciuffare almeno il pari, visto che era una partita decisiva nella corsa ai play-off. Così non va bene, perché è mancato il carattere e la voglia di vincere nel momento chiave della gara. Siamo arrivati un po’ scarichi e questo non va bene, ma adesso non c’è tempo per pensare e dobbiamo vincere in casa contro l’Olimpus per raggiungere i play-off”.

Da questi ultimi 80 minuti cosa si aspetta mister Nitti.

“Mi aspetto una reazione – conclude il tecnico del CMB Matera – ma adesso dobbiamo ragionare sui primi 40 minuti contro l’Olimpus che è una sfida da vita o da morte. Dobbiamo lottare su ogni singolo pallone. Quello che mi aspetto da questa squadra, al di là del risultato finale che purtroppo non si può controllare dal momento che questo è uno spor di episodi, sono la cattiveria, la fame e la grinta, la voglia di lottare su tutti i palloni. Questo non deve mancare, ma sono sicuro che i miei ragazzi reagiranno  in casa nostra nella partita contro l’Olimpus”.