Pavia, la sferzata del presidente Campo: "A Rho per invertire la tendenza". Torna capitan Fazzini

Domani si riparte, con una classifica che indubbiamente solleva qualche perplessità e con una partita in trasferta che rappresenta verosimilmente uno spartiacque per il Pavia. In quali condizioni soprattutto psicologiche la squadra arriva al test di Rho? Una domanda che abbiamo voluto porre al presidente Danilo Campo, che ovviamente sta seguendo con particolare attenzione la sua squadra nelle ore che l’accompagnano al ritorno in campo.


“Sapevamo che, da neo-promossa, il campionato nazionale di Serie B sarebbe stato difficile da affrontare. Sicuramente non ci aspettavamo questa posizione in classifica così deficitaria.  Domani per noi è, quindi, una partita importante sotto tutti i punti di vista, siamo consapevoli che dovremmo dare il 110%, e questo non solo contro l'avversario di domani ma anche nelle successive gare che ci attendono. In settimana la squadra si è allenata bene, come fa del resto ogni volta, con la giusta determinazione di chi sa di dover affrontare un avversario ostico ma sicuramente alla propria portata”.


- Nell'ultima gara con il Nizza la squadra ha reagito con caparbietà dando comunque segnali che possiamo ritenere incoraggianti, auspicando comunque un'inversione di tendenza sul piano dei risultati?


“Assolutamente sì. Personalmente ho visto una squadra in crescendo non solo come gioco di collettivo ma soprattutto come mentalità e questo ci fa ben sperare per le gare future”.


- Stando così le cose è da credere che la società possa valutare qualche operazione nell'ormai prossima finestra di mercato? E' una soluzione che già state valutando oppure le vostre azioni future dipenderanno da quello che accadrà intanto domani a Rho?


“È normale e fisiologico che quando i risultati non arrivano si pensa a come intervenire per invertire il trend negativo. Il nostro obiettivo è mantenere la categoria, questo ci porta di conseguenza anche alla valutazione di poter effettuare delle operazioni nella finestra di dicembre, come normale che sia”.


A Rho, e questa è finalmente una buona notizia, tornerà dal primo minuto il capitano Fazzini, del tutto recuperato dopo l’infortuna io che lo ha costretto a disertare le prime giornate di campionato. Il rosso subito nella gara col Fucsia costerà invece una settimana di stop forzato per Kolgjini.