Poker al Padova, Stefani può finalmente sorridere. ''Isola, dobbiamo preparare bene il test-Gifema''

Torna il sorriso in casa dell'Isola5, che sabato finalmente ha messo in cascina la prima vittoria del campionato interregionale Veneto-Emilia Romagna battendo 4-0 il Padova. Bis del rientrante capitan Franceschini e i gol di Concato e Radujkovic che portano in dote tre punti importanti, coi biancorossi di mister Stefani ora concentrati a preparare il match contro l'imbattuta capolista Gifema Luparense.


"Finalmente la tanto voluta vittoria è arrivata - spiega mister Stefani - doveva arrivare prima per tanti motivi, per merito dell'impegno di società e dei ragazzi e staff tecnico che hanno messo dentro e fuori del campo nelle prime tre giornate, ma lo sport è questo fatto di gioie e dolori e accettiamo il bottino pieno alla quarta giornata".


- Che partita è stata?


"Prestazione eccellente di tutti quanti sotto l'aspetto difensivo e tattico, abbiamo trovato un Padova giovane e molto agguerrito, faccio loro i complimenti perchè hanno dei valori in campo importanti, ragazzi giovani che faranno parlare di se in futuro. Felice poi di aver ritrovato il capitano (Franceschini, n.d.c.) che si è fatto subito sentire. Una vittoria di squadra, un successo dello spogliatoio con tutti che hanno dato qualcosa in più".


- Ora pensieri alla capolista.


"Questa settimana mirino puntato sulla Gifema, una squadra stratosferica per quello che è un girone di C1. Di sicuro non andremo la già battuti, faremo fare loro tanta fatica se vorranno i tre punti. Dobbiamo andare avanti tutti uniti a Isola5, questo ho detto ai ragazzi e ai dirigenti, restare assieme perchè chi lavora bene alla lunga raccoglie soddisfazioni nello sport".


Per finire poi un saluto a chi ha lasciato il mondo biancorosso.


”Vorrei salutare e ringraziare due giocatori che per scelte diverse non fanno più parte della squadra. A Giuseppe Gancitano e Rafael Giorgio il nostro grazie per quanto fatto in questo periodo per la maglia biancorossa. Due persone meravigliose che sapranno ritagliarsi grandi soddisfazioni nel loro futuro".