Potenza, c'è il Latiano e Tancredi lo sa bene: “Partire dopo la sosta è sempre un'incognita”

Per la prima gara del 2024 (ultima di andata) il Potenza torna a giocare al PalaPergola e lo fa affrontando il Latiano, formazione molto temibile quest'anno quando viaggia in campo esterno. I rossoblù di casa hanno da farsi perdonare lo scivolone di Acri prima della sosta natalizia, stesso discorso per i pugliesi che sono inciampati fra le mura amiche contro il Castellana prima di Natale.

A poche ore dal match questa la visione di Rocco Tancredi, tecnico del Potenza 

"Torniamo a giocare tra le mura amiche dopo oltre un mese e ci aspetta una gara insidiosa sia per il valore dell’avversario a dispetto della classifica e sia perché ripartire dopo la sosta porta sempre qualche incognita - spiega l'allenatore del Potenza C5 -  dobbiamo essere bravi ad approcciare subito nel migliore dei modi alla gara e mantenere alta la concentrazione per tutta la durata dell’incontro. Ci siamo allenati bene in questo periodo nonostante qualche difficoltà logistica e i ragazzi sono motivati e vogliosi di chiudere nel modo migliore il girone d’andata. Questa gara è importante anche per avvicinarci al raggiungimento del nostro obiettivo che resta sempre quello di salvarsi il prima possibile" , conclude mister Tancredi.


emme elle