Potenza, col Monopoli è festival del gol: termina con un 6-6 rocambolesco e la cinquina di Lorpino

Una partita vietata ai deboli di cuore. Per la seconda giornata del campionato di Serie B, girone G, il Potenza impatta 6-6 al PalaPergola contro l'Audace Monopoli al termine di una gara ricca di colpi di scena che ha lasciato col fiato sospeso il pubblico presente fino al suono della sirena. Alla fine un pareggio che non scontenta gli ospiti e non deprime più di tanto un Potenza che, dopo aver accarezzato a lungo la vittoria, ha rischiato persino di capitolare.

CRONACA – E' subito un avvio di gara spumeggiante. Dopo una bella parata di Caramia su Sabadin, gli ospiti passano con Lapertosa che corregge in rete sugli sviluppi di un calcio di punizione (0-1). Al 6'50' inizia la grande serata di Lorpino che trasforma in gol un servizio di Claps per l'1-1. Capovolgimenti da una parte e dall'altra, dopo un palo di Rodrigo e ancora un legno pure di Lorpino, lo stesso capitano del Potenza sigla la rete del 2-1 al terfmine di un efficace schema su punizione. Con questo punteggio termina il primo termpo.

Nella ripresa succede di tutto, il Potenza subito il pareggio della formazione di mister Giacovazzo con Rodrigo (2-2) ha un doppio sussulto, prima Goldoni e poi di nuovo Lorpino su piazzato fanno allungare i padroni di casa sul 4-2. Dopo un palo di Trivigno clamoroso, ecco la svolta della partita: Baldassarre a metà tempo la riapre (3-4) con un velenoso diagonale e poi ancora Rodrigo, approfittando di un errore in disimpegno fa 4-4. Il Potenza accusa il colpo, si butta in avanti prestando il fianco alle miciali ripertenze dell'Audace che nel giro di due minuti piazza un letale doppio colpo con Rodrigo. Per il numero 10 è poker. Sul 6-4 in favore degli avversari, mister Benevento si gioca il portiere di movimento. La scelta paga perchè il Potenza, pur gravato di cinque falli, tiene negli ultimi quattro minuti con costanza il possesso della sfera e ottiene il meritato pari con lo scatenato Lorpino (per il capitano rossoblù è cinquina) che finalizza due volte la manovra dei compagni (6-6). Nell'ultimo minuto i lucani insistono col quinto uomo, ma il punteggio non cambia più.

Alla fine applausi per tutti gli atleti meritevoli di una gara spettacolare dal punto di vista delle emozioni.

POTENZA-MONOPOLI 6-6 (pt 2-1)
CITTA’ DI POTENZA: Smaldore, Goldoni, Trivigno, Tancredi, Claps M., Lorpino, Lorusso, Molinari, Claps G., Canadeo, Sabadin, Sagarese. All. Benevento.
KREDIAS AUDACE MONOPOLI: Caramia; Minoia, Passiatore, Lapertosa, Baldassarre, Rodrigo, Laneve, Dani Garcia, Parago, Frascaro; Lamacchia., Chiarella. All.: Giacovazzo.
ARBITRI: Terracciani di Napoli e Romano di Salerno; crono: Dan Campanella di Venosa
MARCATORI: pt. 2'0'' Lapertosa (M), 6'50'' Lorpino (P), 16'07'' Lorpino; st 2'30'' Rodrigo (M), 4'04'' Goldoni (P),  6'17'' Lorpino (P), 9'48'' Baldassarre, 11'45'',13'51'' e 15'10'' Rodrigo (M), 16'17'' e 16'51'' Lorpino (P)
NOTE: ammoniti Laneve, Caramia, Minoia, Claps G., Canadeo e Molinari.

Ufficio Stampa Potenza C5


Galleria