Potenza, con la Meriense una sfida da non fallire. Lorpino: ''Vogliamo fare una grande prestazione''

La salvezza in un’unica mossa. E’ la speranza del Potenza C5 che sfida sabato pomeriggio alle ore 16 la Meriense nel primo turno dei playout. I ragazzi guidati in panchina da Fabio Santarcangelo  giunti terz’ultimi del girone G sfidano a partire dalle ore sedici i siciliani della Meriense arrivati terz’ultimi nel raggruppamento H. Sarà una gara secca al PalaPergola di contrada Rossellino, in caso di vittoria i rossoblù potranno festeggiare la permanenza nel campionato nazionale. In caso contrario Meriense salva e potentini condannati a giocare il secondo spareggio play-out contro la perdente dell’incrocio laziale-campano che vedrà in campo il Terracina contro la Trilem Casavatore.

“Le due settimane che ci hanno avvicinato a questa partita, visto che sabato scorso è stata di pausa, ci hanno aiutato nell’allenarci bene – spiega Domenico Lorpino del Potenza -  ci siamo allenati con grande intensità, conosciamo tutti l’importanza della partita. Vogliamo uscire il prima possibile da una situazione che non ci dovrebbe appartenere ma che purtroppo abbiamo meritato sul campo. Siamo pronti e carichi per questa partita, la Meriense è una buona squadra e sono sicuro che ci aspetterà una battaglia. Abbiamo avuto la fortuna di vincere il sorteggio e di giocare in casa questo play-out e quindi con l’aiuto di tutte le persone che verranno a sostenerci. Contiamo di fare una grande prestazione e di uscire dal campo vittoriosi – conclude Lorpino - siamo pronti a battagliare a ottenere la salvezza al primo colpo senza pensare al poi. E’ una finale e come ogni finale vogliamo vincerla”.

La gara tra Potenza e Meriense in programma oggi alle ore sedici sarà diretta dai signori Marco Terzini di Pescara e Alberto Onesti sempre della sezione di Pescara. La sezione crono sarà nelle cure di Fabio Talaia di Policoro.


emme elle