Potenza, il presidente Mancusi. ''C'è tanta amarezza, resto fiducioso ma bisogna lavorare di più''

Sotto l'albero di Natale il Potenza ha trovato una classifica deficitaria. Appena cinque punti frutto di una sola vittoria e due pareggi. Un rendimento oggettivamente insoddisfacente nel girone G di Serie B se si pensano alle aspettative di inizio anno. Il ko nel derby contro il Senise ha reso ancora più amara una chiusura d'anno davvero deludente. Questa l'analisi, a tutto tondo, del presidente del Città di Potenza C5 Salvatore Mancusi.


“C'è tanta amarezza e delusione da parte della società per questa conclusione d'anno – spiega Mancusi – non ci aspettavamo queste due ultime sconfitte, soprattutto l'ultima nello scontro diretto di Senise che era fondamentale per racimolare punti salvezza. Bisogna guardarsi in faccia tutti, a partire da noi soci e dirigenti ed anche staff tecnico e giocatori. E' necessario fare quadrato, evidentemente c'è bisogno di lavorare meglio e di lavorare di più, fare gruppo e remare dalla stessa parte. Bisogna togliere la parola io e mettere il noi davanti a tutto, altrimenti la vedo dura. Ci sono stati degli episodi sfavorevoli, tanta sfortuna e diversi infortuni che hanno condizionato il nostro rendimento e alcune partite. A parte questo io credo che però la fortuna bisogna andare a cercarsela, è troppo facile nascondersi dietro gli episodi. Nascondendosi dietro le decisioni arbitrali o la sfortuna, con gli atteggiamenti passivi e rinunciatari è difficile che si possa arrivare all'obiettivo che ci siamo prefissati".


Quali le aspettative per il nuovo anno.


“Ripeto bisogna fare quadrato, resto ancora fiducioso, perché la squadra ha mostrato spesso dei picchi di buon calcio a 5, poi in alcuni momenti cadiamo nell'oblio e facciamo errori banali che ci compromettono il risultato - prosegue Mancusi - Per questo nel nuovo anno chiedo a tutti di alzare il livello di attenzione in campo e negli allenamenti, ma bisogna alzare anche il livello di lavoro di tutti noi dirigenti. Tutti insieme se vogliamo possiamo uscire da questa situazione, bisogna fare di tutto per mantenere la categoria a Potenza, l'anno scorso è stato fatto un miracolo. Sono stati fatti molti sacrifici per arrivare nel nazionale e tanti ne servono per rimanerci. Faccio un appello a tutti a lavorare di più e a lavorare meglio".


Infine un pensiero per l'Under 19


Voglio comunque esprimere la mia soddisfazione invece per il rendimento dell'Under 19 che sta disputando un campionato oltre le aspettative. Mentre la prima squadra è in difficoltà, abbiamo notato una netta crescita dell'Under 19 e questo ci riempie di orgoglio. Voglio rivolgere infine i miei più sinceri auguri di Natale a tutti, auspicando che l'anno nuovo porti un Potenza diverso per piglio, grinta e voglia ed in grado di raggiungere l'obiettivo auspicato della salvezza”.


Ufficio Stampa Potenza C5