Potenza, la Diaz è un esame severo. Benevento: "Nulla da perdere, la crescita passa da queste gare"

Un nuovo esame di maturità. Per la diciassettesima giornata del campionato di Serie B, girone G, il Potenza è atteso sabato pomeriggio al PalaDolmen di Bisceglie dalla Diaz. Fischio di inizio alle ore sedici. Queste le impressioni del tecnico del Potenza C5 Giuseppe Benevento.

"Abbiamo voglia di sorprendere ancora e per questo abbiamo preparato con cura la gara di Bisceglie contro la Diaz sapendo tutte le difficoltà che la partita presenta vista la caratura dell'avversario", spiega Giuseppe Benevento tecnico del Potenza. 

-Cosa serve al Potenza sabato in casa della Diaz.

"Ci serve una grande performance per tenere testa alla corazzata Diaz Bisceglie, non abbiamo nulla da perdere ed è la miglior situazione per giocare questa gara senza troppe pressioni. Le ansie vanno ad inficiare le giocate, bloccano i giocatori togliendo convinzione e annebbiano le corrette idee di gioco, in situazioni come queste la scioltezza può fare uscire bene ciò che abbiamo provato. Dico sempre ai miei ragazzi più giovani che sono fortunati a giocare queste partite perché la loro crescita passa proprio da questi match, attraverso queste esperienze passa la loro formazione. E' per loro una bella vetrina. Contro la Diaz è un'altra partita dove non mi è piaciuto come abbiamo perso all'andata, più la rivedo e più ho dei rimpianti su come è terminata perché è stato un risultato ingiusto e non parlo della vittoria che il Bisceglie ha meritato, ma del punteggio e di come esso è arrivato. E' stata una giornata storta per quanto riguarda gli episodi ma con una prestazione a mio avviso tutt'altro che da buttare", prosegue il tecnico.

-Niente prosecuzione, intanto, del match contro il Sammichele. La Corte Federale d'Appello della Figc ha sancito lo 0-6 a tavolino a favore della squadra pugliese.

"Per quanto riguarda la sentenza sullo 0-6 contro il Sammichele la mia linea di pensiero è sempre la stessa, non ho i mezzi per giudicare queste decisioni né quando sono a favore né quando sono a nostro sfavore. Quindi se ci hanno dato la partita persa vuol dire che il regolamento dice questo ed è giusto così, come quando ne abbiamo vinta una a tavolino in precedenza, avranno avuto le loro ragioni. Sento tante cose in giro ,leggo tante cose su queste situazioni extra-campo, ma io dico sempre che ognuno può dire e pensare ciò che vuole, ognuno può dire la propria e ci sta. Quello che è certo è che io e i miei giocatori non ci faremo distrarre da niente e nessuno perché siamo concentrati solo sul campo", prosegue ancora mister Benevento.

-Il successo contro il Senise comunque ha lanciato il Potenza verso la zona play-off. Sogno o realtà?

"Contro il Senise abbiamo prodotto tante palle gol e potevamo fare anche più reti. Siamo stati protagonisti di una grande prova. Sono rimasto molto soddisfatto di quella gara. Vedremo se riusciremo a darci obiettivi diversi. Stiamo andando bene e dovremo sfruttare gli scontri diretti in casa cercando di essere ambiziosi e osare. Vedremo alla fine. I play-off sono un obiettivo difficile perché in lizza ci sono avversarie forti. I conti si tireranno alla fine e noi non lasceremo nulla di intentato. Ci proveremo, ma ora testa alla Diaz", conclude mister Benevento. 


emme elle


foto: acrocalcio