Previtera mata la Mediterranea e la Domus riprende a volare: Santini & C. schizzano a +7 sull'Orange

Torna a casa con i tre punti la Domus dopo una partita molto combattuta e in bilico fino alla fine. I ragazzi di mister Santini hanno dimostrato carattere e concretezza per ribaltare il 4-2 che stava complicando notevolmente i piani, imponendosi in casa della Mediterranea per 5-4.


LA CRONACA - Parte forte la Domus che al 4' passa in vantaggio con una bella girata di Riccardi che dalla distanza sigla il suo primo gol in maglia Domus. Il raddoppio arriva all'8' con Battaia in contropiede. 


La partita sembra in mani della Domus ma al 9' Rafinha, con un preciso tiro ad incrociare da posizione laterale, accorcia le distanze. La Domus non si scompone ed ha la possibilità di riallungare, prima con Moya poi con Surace che prende il palo, ma sono ancora i padroni di casa a trovare la rete: al 15' infatti Fois, in contropiede, trova il pareggio. 


Il secondo tempo vede gli ospiti appesantiti e in evidente calo fisico e la Mediterranea ne approfitta. Al 4' Rafinha trova il vantaggio con un potente tiro dalla distanza, e al 9' sempre il brasiliano sigla la sua tripletta su punizione. La partita sembra compromessa ma all'11 Sasso accorcia con un preciso tiro a centroarea. 


Al 16' la Domus schiera il portiere di movimento e la tattica porta i suoi frutti. Al 17' Rosa trova il pari con una potente conclusione dalla distanza e a un minuto dalla fine Previtera sigla il definitivo 5-4 con un preciso tiro a incrociare sul primo palo.


La vittoria di sabato è importantissima per la Domus anche a fronte della contemporanea sconfitta dell'Orange Asti contro lo Jasnagora che riporta gli astigiani a -7 in classifica, con una partita in più giocata. E martedì la squadra di Santini torna in campo per affrontare proprio quella Jasnagora giustiziere della compagine piemontese.