Real Sesto, c'è anche il timbro di Zaninetti: "Dopo quel mio gol abbiamo capito che era fatta"

La squadra di Daniele Mennini vince la Coppa italia dopo un'aspra battaglia in finale contro l'Heracles Formia. Nel secondo tempo supplementare è andato in gol anche capitan Giorgio Zaninetti.

Il suo contributo come al solito è stato molto importante per questo Real Sesto capace di firmare a Policoro un fantastico triplete.

"Quel gol a due minuti dalla fine è stato importante, ho visto che avevo centrato lo specchio e in quel momento lì avevo capito che avevamo vinto la partita perchè con due gol di vantaggio ad un minuto dalla fine si è capito che poteva essere fatta - ha spiegato il giocatore ai microfoni di Fabrizio Cantarella - l'Heracles si è dimostrata squadra fortisisma, credo che fisicamente non abbiamo mai affrontato durante tutto quest'anno una partita tanto impegnativa. Sapevamo che avremmo dovuto sacrificarci tanto e che probabilmente eravamo anche sfavoriti in partenza. Però sapevamo che dovevamo sacrificarci e e sfruttare le nostre armi senza paura e timore. Anche fisicamente abbiamo retto benissimo venendo fuori nei momenti decisivi, alla fine del secondo tempo e nei supplementari".

Un Real Sesto che è riuscito a rimanere sempre sul pezzo.

"Sono d'accordo - spiega ancora  Zaninetti - durante l'intera stagione è capitato poche volte di dover fare partite in cui l'avversario ci mettesse tanto in difficoltà, sapevamo che in questa finale sarebbe stato così e poi è stato così effettivamente. Solo il sacrificio di tutti i giocatori, anche di quelli che sono meno propensi a questo tipo di lavoro, è stato determinante e il risultato è il frutto di questo".






Foto: Libralato/Divisione C5