breaking news
  • 17/10/2021 20:14 Serie A, Ciampino Aniene-Vitulano Drugstore Manfredonia 3-0 nel posticipo della Sky Arena
  • 17/10/2021 20:00 Serie A2F, girone C: Atletico Foligno a punteggio pieno, battuta la Nox Molfetta per 2-0
  • 17/10/2021 19:56 Serie A2F, Sabina Lazio e Pelletterie a punteggio pieno nel girone B dopo la 2ª giornata
  • 17/10/2021 19:55 Serie A2F, Castellammare e Irpinia al comando del girone D dopo la seconda giornata

15/09/2021 19:41

San Marino Academy, l'esordio sarà in casa. Taioli: ''Sfide tutte toste, ma siamo decise a stupire''

Il 10 ottobre le Titane del futsal inaugureranno la loro prima, storica stagione in Serie A2. Sarà un cammino difficile, disseminato di trasferte lunghe, alcune lunghissime come le tre in Sardegna. Tuttavia, le ragazze di mister Pini esordiranno fra le mura amiche, contro il Città di Thiene. Nelle scorse settimane la Divisione Calcio a 5 ha infatti definito nel dettaglio i calendari dei gironi di Serie A2. Per l’Academy la prima trasferta sarà nel milanese, alla seconda giornata, mentre due dei tre viaggi in Sardegna in programma cadranno nel girone di ritorno, all’altezza delle giornate 17 e 21. Nel girone di andata, l’isola ospiterà la San Marino Academy alla 9° giornata, quando sarà il CUS Cagliari a fare gli onori di casa. In mezzo, sempre in riferimento alla prima metà del tracciato, un po’ di Piemonte (Academy Torino alla 4°, TOP FIVE alla 7°), un pizzico di Veneto (V.I.P. Calcio a 5 alla 5°) ed infine la più corta trasferta dell’anno, in casa della Virtus Romagna all’11° e ultima giornata.

Tra le protagoniste della cavalcata della scorsa stagione c’è senz’altro Federica Taioli. Che con l’arrivo di mister Roberto Pini – tecnico che l’aveva allenata ai tempi del Futsal Cesena – ha ritrovato concetti e metodi di lavoro a lei noti.

“So come ragiona il mister e conosco i suoi schemi – sottolinea il pivot classe 1999 - perciò o mi sento in dovere di aiutare le compagne anche da questo punto di vista. Ci sono stati dei grossi cambiamenti rispetto allo scorso anno, e in questo passaggio è fondamentale l’apporto di chi come me ed altre compagne dei tempi del Cesena può portare la voce del mister in mezzo al campo. Certo, qualche vecchia conoscenza va rispolverata anche nel nostro caso, ma facciamo del nostro meglio per aiutare a velocizzare i tempi di apprendimento di tutte.”

Anche perché manca meno di un mese allo start e i concetti da assimilare sono tanti.

“Dovremo presentarci ben preparate, perché il cammino che ci aspetta è duro.  – ammonisce Taioli - Saranno tutte gare toste, alcune delle quali da giocare molto lontano da casa. Non mi aspettavo un girone simile, con addirittura tre trasferte in Sardegna, ma va benissimo: saranno tutte esperienze positive, che ci faranno crescere. Imparare velocemente dovrà essere una delle nostre qualità migliori, perché in generale sarà un campionato nuovo sotto molti aspetti, per noi. Ad esempio, dovremo essere brave ad adattarci subito al tempo effettivo. Io non ho mai giocato con il cronometro ed è una prospettiva che mi stimola, mi piace. Ma sarà difficile. Nel complesso si gioca di più e serve una tenuta atletica maggiore rispetto a quella a cui eravamo abituate. Questo richiede del lavoro specifico.”

Attualmente le ragazze sono nel bel mezzo della preparazione atletica. Giorni di lavoro duro ma sull’onda dell’entusiasmo derivante dall’impresa compiuta lo scorso anno. Anche se presto sarà tempo di resettare tutto e puntare il mirino sugli obiettivi della nuova annata.

“Ciò che abbiamo fatto lo scorso anno ci ha dato una carica che è ancora ben presente, e la sfruttiamo. Vogliamo dimostrare di essere solide, di essere squadra, come abbiamo fatto in Serie C. Abbiamo conservato una bella intesa, anche fuori dal campo, e questo ci aiuta tantissimo nella preparazione di una stagione che si preannuncia dura. Abbiamo avuto dei nuovi arrivi che si sono integrati subito bene. E poi c’è la novità del mister, di cui conosco perfettamente le qualità e la preparazione. Certo, lui ci chiede cose che per molte del gruppo sono nuove, ma lavorando e giocando riusciremo ad assimilarle al meglio. Non è facile iniziare un nuovo progetto tecnico, ma la determinazione a voler di nuovo stupire tutti, come abbiamo fatto l’anno scorso, ci aiuta moltissimo. La testa è ai nuovi obiettivi, ma di certo non dimentichiamo da dove veniamo e quello che siamo state in grado di fare. Ci servirà nei momenti difficili della stagione.”


 

Ufficio Stampa FSGC

Foto: SMAcademy