breaking news
  • 01/03/2024 10:00 Serie A, stasera tre anticipi del Day23: Sala-Italservice, L84-Mantova e Sandro Abate-Meta Catania
  • 27/02/2024 09:00 Coppa Italia U19, è la Fortitudo Pomezia l'ultima qualificata ai quarti di finale: Leonardo battuta a Cagliari per 2-1

09/02/2024 21:14

San Marino, Fiorentino e Folgore in doppia cifra. Juvenes-Dogana settima, ok Murata e La Fiorita

C’è un solo movimento nella classifica del Campionato Sammarinese di futsal dopo gli incroci della 17° giornata. Il Domagnano cede nuovamente la settima posizione alla Juvenes-Dogana a seguito della sconfitta dei Lupi contro il Tre Fiori e della vittoria della squadra di Levani a spese del Cailungo. Per il resto non cambiano le gerarchie.


Anzi, detto dello scambio Juvenes-Dogana – Domagnano, la metà superiore della classifica conquista ulteriore margine rispetto a quella inferiore in un turno che proponeva diversi scontri fra squadre appartenenti al primo gruppo e squadre appartenenti al secondo. Ad esempio, il Fiorentino capolista non ha alcuna difficoltà a sbrigare la pratica San Giovanni, costretto a subire per la seconda gara consecutiva una goleada in doppia cifra. Tuttavia il primo vantaggio è proprio della squadra rossonera, che al 4’ sblocca il punteggio con Macina. Risponde a stretto giro Zafferani, che poi replica a distanza di pochi minuti. Busignani, con una tripletta fra il 14’ e il 20’, gonfia un divario che prima del cambio campo assume proporzioni ancora più ampie per effetto delle marcature di Zafferani e nuovamente di Busignani. La ripresa è aperta da Cevoli, seguito nel tabellino da Ceccoli e da Gabrieli su rigore. Zafferani e Busignani certificano la propria serata da ispirazione super con – rispettivamente - una e due ulteriori marcature a testa (per un totale di quattro e sei). Nel mezzo, una piccola consolazione per il San Giovanni con la rete di capitan Ugolini.


Anche la Folgore rispetta ampiamente il pronostico nell’unico match indoor della serata. Ad Acquaviva la squadra di Zonzini scrive un 10-4 a spese del Tre Penne che ha in Bernardi il marcatore più ispirato. Il capitano giallorossonero inaugura il suo hat-trick poco dopo l’autorete del Tre Penne a firma di Benedettini. Salles, su punizione, riapre una sfida che la Folgore torna a stringere saldamente nelle proprie mani grazie a Pellegrini. Anche qui arriva una replica del Tre Penne con il gol di Dominella, seguita dalla puntuale contro-replica della squadra di Falciano che manda a referto per la seconda volta Bernardi. Nella ripresa quest’ultimo completa la sua tripletta personale. Pasqualini aumenta un divario che il Tre Penne subito riaccorcia con la seconda marcatura personale di Salles. Altro botta e risposta fra Biordi ed Alessandro Ercolani prima che Giacobbi, Michele Ercolani e Volpinari mettano definitivamente il sale sulla coda alla formazione di San Marino Città.


Il Tre Fiori protegge il terzo posto superando il Domagnano con un 3-0 aperto all’11’ da Michele Casadei e completato dai centri di Toccaceli e Verri, quest’ultimo a segno nella ripresa. Anche La Fiorita si mantiene nelle Fab Four grazie al rotondo 6-0 imposto al Cosmos. Le doppiette di Giuccioli e Bernardi mettono la strada in discesa per la formazione di Montegiardino già nel primo tempo. Dopo il cambio campo, lo score viene completato dal terzo centro serale di Bernardi e da quello di Gasperoni. Resta agganciatissimo alla zona più interessante della classifica il Murata, che non ha difficoltà a scavalcare l’ostacolo Pennarossa. La squadra biancorossa sblocca il punteggio al 2’ con Podeschi, prima di subire la robusta reazione bianconera che si sostanzia con le reti di Rizzo, Mattioli, Capicchioni e con l’autogol di Rosa nel primo tempo.


La doppietta di El Attar ed una nuova marcatura di Rizzo completano la goleada della banda di Cellarosi che può festeggiare così la terza vittoria consecutiva. Riscatta invece la sconfitta del turno precedente la Virtus, in grado di imporre un 5-2 al Faetano. La gara si anima nella parte finale del primo tempo con il botta e risposta fra Sensoli e Moroni. Di nuovo Sensoli riporta avanti la squadra di Pollini a metà della ripresa, rincarando personalmente la dose dieci minuti dopo. Qui il Faetano trova il modo di rifarsi sotto con lo stesso Moroni, prima che Pascucci e Aruci chiudano a doppia mandata il successo di Acquaviva.


Come si accennava, alle spalle della Virtus non c’è più il Domagnano ma la Juvenes-Dogana, che dopo il turno di riposo centra una vittoria importante contro il Cailungo, ancorchè non così agevole come le previsioni della vigilia potevano lasciar credere. La gara si apre presto: dopo 3’ è Chezzi a portare avanti la compagine allenata da Roberto Levani. Poco dopo il Cailungo perde Vitillo per rosso diretto. In chiusura di primo tempo Sabatino potrebbe impattare dal dischetto del tiro libero, ma è bravo Tommaso Cecchetti a chiudere la porta. Al 51’ Cavalli fa 2-0 e poco dopo Chezzi ha la possibilità di arrotondare da tiro libero: in questo caso è la traversa a negare all’8 di Levani la gioia del 3-0 e della doppietta personale.


Ufficio Stampa FSGC



foto: FIGC