breaking news

08/05/2022 15:31

San Marino, un lunedì di semifinali per la Titano Cup: Juvenes Dogana-Tre Fiori e Folgore-Domagnano

I quarti di finale di giovedì scorso hanno estromesso dalla corsa i campioni uscenti del Fiorentino e la Virtus. Tre Fiori e Domagnano hanno invece centrato vittorie che hanno consentito loro di proseguire la caccia alla Titano Futsal Cup 2021-22. Ora, per le squadre di Bugli e Mussoni, è il momento di alzare ulteriormente l‘asticella, ossia incontrare le capolista della fase a gironi: Folgore e Juvenes-Dogana avevano chiuso davanti a tutti e per questo motivo si erano conquistate il diritto di saltare un turno ai play-off. Ma domani, dopo un giovedì da spettatrici, toccherà anche a loro: nelle due sfide di Fiorentino ci si gioca l’accesso alla finalissima del 13 maggio, gara che tornerà ad assegnare il titolo dopo due annate “buche” a causa della pandemia.

 

Si comincia con Juvenes-Dogana – Tre Fiori, squadre che non hanno condiviso né il girone di campionato né quello di coppa. Pertanto, è solo uno il precedente stagionale, che risale allo scorso 10 marzo, quando la squadra gialloblù seppe piegare quella biancorossoazzurra per 4-1. Fu un risultato in linea con l’andamento generale in campionato della Juvenes-Dogana, che però, finora, ha saputo tirar fuori energie inaspettate sul fronte della coppa. Inoltre, nelle giornate conclusive della regular season di campionato, quindi fino ad una settimana fa, la squadra di Zonzini, pur già estromessa dalla corsa ai play-off, ha cambiato sensibilmente marcia, arrivando a concludere il suo percorso con un filotto di quattro vittorie – tra cui una che ha tolto l’imbattibilità assoluta alla Folgore - e lanciandosi così dal punto di vista psicologico verso la fase più calda e importante della propria stagione. Se tutto ciò sarà sufficiente per arginare la forza mostrata dal Tre Fiori ai quarti di finale sarà quanto verrà appurato domani nel confronto affidato alla direzione di Lanuti, Piccoli ed Ercolani.

 

Nella seconda semifinale si scontrano invece due squadre che durante la stagione hanno imparato a conoscersi bene. Folgore e Domagnano hanno condiviso infatti sia il girone di campionato sia quello di coppa, e pertanto hanno alle spalle tre precedenti stagionali. Tutti e tre appannaggio della Folgore, che del resto aveva vinto ogni gara disputata fino all’ultimissimo scorcio della regular di campionato, quando sono giunti, un po’ inaspettatamente, un pareggio e una sconfitta, rispettivamente contro Fiorentino e Juvenes-Dogana. Momenti di rilassamento figli di un cammino perfetto che non presentava più stimoli prima dei play-off, oppure, come si augura il Domagnano, crepe significative che hanno incrinato l’apparente perfezione della corazzata di Spada e nelle quali proveranno ad infilarsi i Lupi, galvanizzati dalla vittoria contro i campioni uscenti e più che mai determinati a regalarsi una finale che in coppa manca dalla stagione 2010-11 e in senso generale dalla stagione 2015-16 (campionato), quando fu proprio Danilo Busignani, oggi in forza alla Folgore, a piegare i Giallorossi nei tempi supplementari e a regalare quello Scudetto al Tre Fiori. Arbitrano Notarpietro, Lerza ed Ercolani. 


Ufficio Stampa FSGC

Foto: FSGC