breaking news
  • 18/05/2024 20:43 Under 19, finali nazionali: il Ferrandina si ripete, batte il Sorrento anche al ritorno (8-4) e si qualifica al secondo turno
  • 18/05/2024 19:07 Under 15, finali nazionali, gli anticipi: Parete Academy-Bernalda 11-1 (Gir.4), Mondolfo-Ducato Spoleto 4-2 (Gir.2)
  • 18/05/2024 19:05 Under 17, finali nazionali, gli anticipi: Monastir-Aosta 5-8, CDM-Energy S. 4-8 (Gir.1), Chaminade-Canosa 5-0 (Gir.3)
  • 18/05/2024 18:55 Under 19, finali nazionali: Quartu-Top Five 0-8, i torinesi vincono il Triangolare A e accedono ai gironi di semifinale

13/05/2024 19:56

San Martino, la finale playoff è realtà: con il Thuriae basta un pari (1-1) nel segno di Castellana

È stata una sfida al cardiopalma quella andata in scena sabato al Palawojtyla. Futsal San Martino e Thuriae hanno dato vita a un match combattutissimo che è stato in bilico sino all'ultimo secondo, ma che ha visto sorridere gli uomini di mister Basile i quali con l'1-1 finale hanno staccato il pass per la finalissima di sabato 18 maggio contro il Boemondo.

LA CRONACA - La posta in palio era alta e le squadre lo hanno dimostrato in campo, cercando di sbagliare meno possibile anziché assumere un atteggiamento offensivo e spregiudicato. Gara piuttosto equilibrata fino a metà del primo tempo, quando capitan Solidoro si vede sventolare in faccia il cartellino rosso, per doppia ammonizione. Una decisione alquanto discutibile del direttore di gara che ha fatto arrabbiare i  giocatori e il numeroso pubblico presente al Palawojtyla. Senza la guida del proprio capitano, i padroni di casa si sono compattati, resistendo alla fase di gioco in inferiorità numerica e continuando a concedere pochissimo per tutto l'arco della prima frazione di gara, che si è chiusa 0-0.

Nel secondo tempo la trama della contesa è rimasta la stessa, ma sul finire dei tempi regolamentari le due squadre hanno avuto un'occasione per parte per portarla a casa: il Thuriae ha messo i brividi a tutto il Palawojtyla con l'incrocio dei pali colpito da Balena; è capitata invece sui piedi di Castellana l'occasionissima per la Futsal San Martino, quando quest'ultimo, servito in situazione di due contro zero da Salamida, ha incredibilmente mandato a lato.

I tempi regolamentari si sono chiusi a reti bianche e si è dovuto andare avanti nei tempi supplementari, che hanno visto la partita stapparsi. Circa alla metà del primo tempo il Thuriae ha gelato il Palawojtyla, passando in vantaggio con Balena, lesto a mettere dentro dopo una respinta centrale di Filomena in uscita. Il gol ha portato la Futsal San Martino ad alzare il baricentro e nel finale della prima frazione dei supplementari, la pressione alta di Castellana ha portato al pareggio: il giocatore della compagine di mister Basile, nel tentativo di intercettare un rinvio del difensore avversario, all'interno dell'area di rigore, è stato colpito dalla sfera sul volto, sfera che poi ha assunto una traiettoria che ha lasciato di sasso il portiere del Thuriae, terminando in fondo alla rete, per l'1-1 che ha mandato in visibilio tutto palazzetto martinese.

Nel secondo tempo il tecnico della squadra ospite ha deciso di giocare sin dalle prime battute la carta del portiere di movimento, che in due circostanze ha creato i presupposti per il vantaggio, ma Filomena e compagni hanno eretto un vero e proprio muro difensivo mantenendo l'1-1 sino al fischio finale.

Un pareggio d'oro che regala alla Futsal San Martino la seconda occasione per il salto di categoria, occasione da non lasciarsi sfuggire perché la società, i giocatori e tutti i tifosi meritano di coronare il sogno promozione. Sarà la sfida di  sabato, in quel di Canosa, a decretare il verdetto definitivo di questa stagione.


Ufficio stampa Futsal San Martino