breaking news
  • 18/04/2024 20:50 Serie B, playoff: la gara di ritorno tra Domus Bresso e Cardano anticipata al 23 aprile, si gioca a Burago di Molgora alle 20,30

27/03/2024 23:00

Sangio, una F8 dovuta. Serafini: "Ci siamo ripresi quanto il destino ci aveva tolto. Ce la godremo"

Nel primo pomeriggio di questo giovedì, alle 14.30, la Sangiovannese scenderà in campo contro i Grifoni Spello nel primo turno della Final Eight di Coppa Italia Serie B. Un palcoscenico prestigioso e importante che il club toscano può finalmente calcare per la prima volta, dopo che nel 2020 la partecipazione alla fase conclusiva della corsa alla coccarda tricolore venne negata dalla pandemia. A poche ore dalla sfida con l'insidiosa compagine umbra, attualmente seconda forza del girone D di Serie B, siamo quindi andati a intercettare gli umori dell'ambiente aretino scambiando due chiacchere con il presidente Simone Serafini. 

- Negli ultimi anni vi siete qualificati con costanza ai primi turni di Coppa Italia, ma senza centrare la fase finale. Questa volta però la Final Eight siete riusciti a raggiungerla: essere in Basilicata per voi è già una prima vittoria?

"Sì, per l’esattezza avevamo già centrato la Final Eight nel 2020 ma il Covid ce la negò. Diciamo che ci siamo ripresi quello che il destino ci aveva tolto. Una cosa è certa: ce le godremo fino in fondo".

- Arrivati a questo punto l’obiettivo è comunque quello di vincere il trofeo o preferite giocarvela senza troppo pressioni?

"Per i ragazzi e per la società essere qui è già una vittoria. Vedendo le classifiche dei vari gironi sicuramente non partiamo sicuramente con i favori del pronostico e giocheremo senza pressioni".

- Davanti avrete i Grifoni. L’ambiente della Sangiovannese si è fatto già un’idea di che tipo di avversario andrete ad affrontare nel primo turno?

"Il valore dei nostri avversari è indubbio. Come tutte le compagini hanno giocatori importanti, ma sono certo che li affronteremo al meglio e come sempre vincerà il migliore".


l.m.